Cronaca | News

Razzismo: Coca Cola volta le spalle a Facebook

27 Giugno 2020 | Autore:
Razzismo: Coca Cola volta le spalle a Facebook

Il gigante americano delle bibite sospende per un mese la pubblicità su tutti i social di Zuckerbeg: «Non fa abbastanza contro l’odio razziale».

Per un mese, i social network appartenenti al gruppo Facebook dovranno dimenticarsi il caldo torrido dell’estate con una bibita diversa dalla Coca Cola. La storica società americana ha deciso di unirsi al boicottaggio della galassia Zuckerberg, accusata di non fare abbastanza per combattere il razzismo su Internet. Niente più pubblicità della bevanda gassata, dunque, su Facebook, Instagram, YouTube, Twitter e altri social dal 1° luglio. Poi, si valuterà se continuare la protesta.

Il presidente e amministratore delegato di Coca Cola (che riunisce altri marchi come Fanta, Powerade o Nestea in collaborazione con Nestlé), James Quincey, è stato tassativo: «Non c’è spazio per il razzismo nel mondo e non c’è spazio per il razzismo sui social media», ha detto, facendo riferimento a quello che giudica un impegno insufficiente da parte di Facebook per evitare ed eliminare i contenuti razzisti ed offensivi sulle reti sociali.

Coca Cola segue, in questo modo, la strada tracciata da altri grandi gruppi come Patagonia o North Face, la cui pubblicità non viaggia più su questi canali.

Dal canto suo, l’azienda di Zuckerberg, pur ammettendo che c’è ancora molto da fare sul contrasto al razzismo, ha rivendicato il plauso ricevuto recentemente dalla Commissione europea, secondo cui Facebook è leader del settore nella rimozione dei contenuti: l’87,6% dei contenuti segnalati è stato spazzato via, in crescita rispetto all’82,4% dello scorso anno e contro il 79,7% di YouTube e il 35,9% di Twitter. Numeri che non convincono la società americana delle bibite. Per almeno un mese, dunque, su Facebook Coca Cola…zero.



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube