Tech | Articoli

Come faccio a ottenere un rimborso con Paypal

4 Settembre 2020 | Autore:
Come faccio a ottenere un rimborso con Paypal

Acquisto online per errore, oggetto non pervenuto o danneggiato, bene o servizio insoddisfacente: come funzionano i rimborsi se hai pagato con Paypal.

Gli acquisti online avvengono “a scatola chiusa” ed è facile che si verifichino dei problemi: magari hai acquistato un oggetto per errore, o che non presenta le caratteristiche desiderate o, ancora, l’oggetto che ti è stato inviato è rotto, ha dei difetti, oppure il bene acquistato non ti è mai arrivato. Se hai acquistato online un servizio, è possibile che questo non corrisponda alle tue esigenze.

Se hai acquistato online un bene o un servizio tramite Paypal, a determinate condizioni puoi ottenere un rimborso. Paypal è un sistema di pagamento internazionale basato su una piattaforma digitale che consente di saldare online i propri acquisti su milioni di siti e-commerce e di inviare e ricevere denaro senza dover digitare o comunicare il numero della carta di credito o le coordinate del proprio conto corrente bancario. Paypal utilizza tecnologie antifrode di ultima generazione e la crittografia dei dati; inoltre, offre il servizio di protezione acquisti, grazie al quale puoi ottenere un rimborso se un articolo da te acquistato non viene consegnato o è molto diverso dalla descrizione originale.

Come faccio a ottenere un rimborso con Paypal? In primo luogo, devi sapere che, oltre alla possibilità di chiedere il rimborso, se il pagamento non è stato ancora riscosso dal venditore puoi semplicemente annullarlo. Se non sei soddisfatto del tuo acquisto o non lo hai ricevuto, puoi anche comunicare direttamente con il venditore nel centro risoluzioni presente nel sito Paypal. Dal centro risoluzioni della piattaforma digitale puoi aprire un reclamo e controllarne lo stato con facilità, per sapere se hai diritto a un rimborso. Ma procediamo con ordine.

Come posso annullare un pagamento?

Se hai pagato un bene o un servizio con Paypal e il pagamento non è stato ancora riscosso dal venditore, puoi direttamente annullarlo, senza bisogno di chiedere il rimborso. Puoi annullare solo i pagamenti non riscossi accanto ai quali è presente il link “Annulla”.

Per annullare un pagamento non riscosso:

  • dall’app PayPal, tocca il pagamento che desideri annullare e seleziona “Annulla pagamento”;
  • dal computer, devi individuare il pagamento dalla sezione cronologia, cliccare “Annulla” accanto alla transazione e confermare la richiesta.

Se l’opzione di annullamento non è disponibile e non riesci a trovare un accordo soddisfacente con il destinatario, dovrai attendere 30 giorni prima che la transazione venga annullata automaticamente.

Se hai completato il pagamento, puoi contattare il destinatario usando l’indirizzo email indicato nei dettagli della transazione e richiedere un rimborso. Il rimborso sarà accreditato sulla carta o sul conto utilizzato per il pagamento, o nel saldo Paypal, se hai utilizzato il saldo del tuo conto virtuale come metodo di pagamento.

Se questo tentativo non va a buon fine (per l’accredito sulla carta devi attendere sino a 30 giorni) e il pagamento è stato effettuato per un acquisto, puoi aprire una contestazione.

Come funziona la protezione acquisti PayPal?

Quando paghi con PayPal su qualsiasi sito web, la protezione acquisti PayPal può coprirti se hai un problema: puoi ottenere un rimborso completo se un articolo non arriva o è notevolmente non conforme alla descrizione.

Per beneficiare della protezione acquisti, devi informare il venditore che si è verificato un problema con la transazione, aprendo una contestazione nel centro risoluzioni entro 180 giorni dall’invio del pagamento. Dopodiché, puoi convertire la contestazione in reclamo entro 20 giorni dalla data di apertura della contestazione.

A seguito del reclamo, solo se l’articolo è coperto dalla protezione acquisti Paypal, puoi ottenere un rimborso dell’intero importo di acquisto più le spese di spedizione originali.

Alcuni articoli, ad esempio veicoli, macchinari industriali e immobili, non sono coperti dalla protezione acquisti PayPal.

Come posso richiedere un rimborso al venditore?

Se hai effettuato un pagamento e desideri un rimborso, puoi chiedere al destinatario di emetterlo dal proprio conto PayPal.

Per contattare il venditore:

  • vai a “Cronologia”.
  • individua e seleziona la transazione.
  • usa i dati di contatto del venditore riportati in questa pagina.

Il rimborso verrà accreditato sulla tua carta, sul tuo conto bancario o sul tuo saldo PayPal, a seconda di come è stato effettuato il pagamento:

Se il venditore non risponde o non è disposto a effettuare un rimborso e si è verificato un problema con il tuo acquisto, puoi aprire una contestazione nel centro risoluzioni. Hai 180 giorni dalla data del pagamento per aprire una contestazione.

Come viene restituito un rimborso tramite PayPal?

La modalità di rimborso dipende dalla modalità con cui è stato effettuato il pagamento iniziale:

  • se hai pagato con carta di credito, il pagamento verrà rimborsato sulla carta stessa; se nel frattempo è scaduta o non è più valida, l’importo sarà comunque accreditato sul conto associato alla carta;
  • se hai pagato con un conto bancario, il pagamento verrà rimborsato sul conto stesso.;
  • se hai pagato col tuo saldo PayPal, il pagamento verrà rimborsato sul saldo PayPal;
  • se hai pagato in parte con il saldo PayPal e in parte con una carta, Paypal rimborsa l’importo nelle stesse proporzioni sulla carta e sul saldo PayPal; lo stesso avverrà se hai pagato in parte con il saldo PayPal e in parte con il conto bancario;
  • se hai pagato con PayPal Credit, l’importo ti verrà rimborsato sul conto PayPal Credit.

Ricorda che il rimborso su una carta di credito o di debito può richiedere fino a 30 giorni, a seconda della società emittente. Puoi richiedere maggiori informazioni contattando direttamente la società emittente della carta.

Che fine ha fatto il mio rimborso?

Puoi controllare lo stato del tuo rimborso dal computer, attraverso il sito Paypal, oppure dall’app Paypal.

Per controllare lo stato del rimborso dal computer:

  • clicca “Cronologia” nella parte superiore della pagina;
  • clicca “Filtri”, quindi seleziona “Rimborsi”;
  • seleziona l’intervallo di date da analizzare per trovare il rimborso;
  • seleziona la transazione di rimborso per vedere i dettagli.

Per controllare lo stato del rimborso dall’app PayPal, tocca “Cronologia”.

Che cosa succede al rimborso se la transazione è in valute diverse?

Se il pagamento originale ha comportato una conversione di valuta (ad esempio, il tuo conto è in euro ma il pagamento è avvenuto in dollari) e il rimborso viene emesso:

  • entro un giorno dalla data del pagamento originale, viene applicato il tasso di cambio della transazione in vigore alla data del pagamento originale, quindi riceverai l’importo originale (inclusa la tariffa di conversione valuta che hai pagato);
  • oltre un giorno dalla data del pagamento originale, viene applicato il tasso di cambio della transazione in vigore al momento della conversione dell’importo rimborsato; questo significa che potresti non ricevere l’intero importo del pagamento originale a causa delle fluttuazioni dei tassi di cambio.

Cosa posso fare se mi viene negato un rimborso?

Se il venditore ti ha negato il rimborso, ma ritieni di averne diritto, puoi aprire una contestazione se non hai ancora ricevuto l’articolo o ne hai ricevuto uno che non corrisponde alla descrizione. Puoi aprire una contestazione entro 180 giorni dal pagamento.

Per aprire la contestazione, devi selezionare il pagamento nella tua cronologia. La contestazione apparirà poi nel centro risoluzioni, dove potrai comunicare direttamente con il venditore e cercare di risolvere il problema. Come abbiamo osservato, convertendo la contestazione in reclamo potrai essere rimborsato, se l’oggetto rientra tra quelli coperti dal servizio protezione acquisti di Paypal.

Come accettare o rifiutare un rimborso parziale?

Il venditore si è offerto di rimborsarti, ma solo in parte? Puoi decidere se accettare o rifiutare il rimborso parziale:

  • accedendo al centro risoluzioni;
  • selezionando l’elenco pratiche aperte.;
  • cliccando sul tasto “risolvi” accanto alla pratica che desideri gestire.

Puoi accettare l’offerta di rimborso del venditore o proporre un importo diverso.



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube