Tech | Articoli

Come faccio a bloccare una persona su Instagram

5 Settembre 2020
Come faccio a bloccare una persona su Instagram

Scopri come eliminare una persona dalla tua vita sul social media del momento in modo rapido e indolore.

A volte, proprio come accade nella vita reale, anche sui social può nascere il desiderio o la necessità di impedire a determinate persone di entrare in contatto con noi. Questo bisogno può essere una reazione ad un comportamento scorretto di un utente (ad esempio, una persona continua a rispondere alle tue storie o a commentare i tuoi post su Instagram con insulti o comunque con parole sgradevoli) oppure può essere collegato alla necessità di impedire a persone che conosci nella vita reale di scoprire determinati aspetti della tua vita (un ex partner come un amico con cui non sei più in buoni rapporti).

Tuttavia, se nel quotidiano può risultare più difficile tagliare i ponti, con i social media – per fortuna – è tutto più facile. Se ti stai chiedendo «Come faccio a bloccare una persona su Instagram?», sei nel posto giusto. Con questa guida scoprirai tutti i passaggi per nascondere il tuo profilo social a persone specifiche e le conseguenze di questa azione.

Come bloccare un utente tramite l’app

La maggior parte delle persone ovviamente utilizzano Instagram tramite l’app per smartphone, quindi inizieremo con questo procedimento che è valido indistintamente per tutte le piattaforme (iOS, Android o Windows).

Apri l’applicazione e, dopo aver selezionato la lente di ingrandimento che trovi nella barra degli strumenti in basso, inizia a digitare il nickname dell’utente che vuoi bloccare. Seleziona il suo profilo dall’elenco che ti compare e quindi fai click sull’icona con i tre puntini che puoi trovare nella parte in alto a destra del display. A questo punto, hai a tua disposizione diverse opzioni: puoi limitare l’account, bloccarlo o segnarlo.

Per bloccare semplicemente l’account, fai click ovviamente su “Blocca“. Una volta selezionata tale opzione, visualizzi un messaggio pop-up con cui Instagram ti informa che, se blocchi l’utente, questi non potrà cercare il tuo profilo, i tuoi post o le tue stories e che, ovviamente, non gli verrà comunicato che hai deciso di bloccarlo. Fai nuovamente click su “Blocca” se sei convinto della tua decisione, altrimenti seleziona “Annulla”.

Questa operazione non è irreversibile: se cambi idea e desideri sbloccare l’utente, basta andare sul suo profilo e cliccare sul tasto blu “Sblocca” che trovi sotto la foto profilo, al posto del classico tasto blu che riporta la scritta “Segui”.

Se vuoi anche segnalare un utente per un comportamento verbalmente aggressivo che incita all’odio e alla violenza, che costituisce spam o che comunque viola in qualche modo le linee guida d’utilizzo di Instagram, devi selezionare “Segnala” prima di bloccare l’utente.

Se queste due soluzioni ti dovessero sembrare troppo drastiche, sempre dopo aver selezionato l’icona con i tre puntini, puoi semplicemente limitare l’account: in questo modo potrai vedere solo tu i suoi commenti sotto ai tuoi post e, qualora l’utente volesse rispondere alle tue stories o mandarti un messaggio diretto, un “dm”, i suoi tentativi di interazione finiranno nella cartella “richieste di messaggi“, visualizzabili facendo click sull’aeroplanino di carta nella barra degli strumenti in basso e poi sulla scritta “richieste” in azzurro.

Come bloccare un utente tramite web

Se non hai momentaneamente l’accesso ad Instagram tramite app o usi prevalentemente la versione desktop, puoi bloccare un utente anche tramite web collegandoti al sito di Instagram. In questo caso, basta inserire il nome dell’utente nella barra di ricerca che trovi in alto al centro e, una volta che si è caricato il suo profilo, basta fare click sull’icona con i tre puntini che trovi accanto al tasto blu segui o quello grigio smetti di seguire e poi su “Blocca questo utente”.

Anche in questo caso, ti uscirà un messaggio pop up con l’avvertimento che in questo modo impedirai all’utente di interagire con te e che, in ogni caso, non sarà informato delle tua decisione. Conferma cliccando su “Blocca”. Qualora tu dovessi cambiare idea, ti basterà fare click sul tasto blu “Sblocca” che trovi accanto al nome.

Cosa succede quando blocchi un utente

Dopo aver visto come è semplice cancellare una persona dalla tua vita virtuale, vediamo quali sono alcune conseguenze legate a questa azione e alcuni dubbi che potrebbero sorgerti.

L’utente saprà che l’ho bloccato?

Come abbiamo già visto, Instagram non invia alcuna comunicazione per avvisare l’utente che lo hai bloccato ma, ovviamente, se è una persona attenta, potrebbe accorgersi che è accaduto qualcosa di strano. Ad esempio, potrebbe insospettirsi se improvvisamente non gli compaiono più in home le tue Instagram stories e i tuoi post. Se poi avete degli amici in comune non ci vorrà molto per scoprire di essere stato bloccato: basterà chiedere se loro continuano a vedere la tua attività, a meno che non li avvisi prima. Insomma, sebbene Instagram non segnali la cosa, non è detto che la vicenda si risolva senza ulteriori complicazioni sociali.

Il blocco è definitivo?

No, come detto in precedenza, puoi sbloccare quando vuoi gli utenti bloccati.

Un utente bloccato può comunque menzionarmi?

Si, anche se è stato bloccato può continuare a menzionarti nelle storie (digitando “@” seguita dal tuo nome utente) ma, tuttavia, tu non lo saprai perché non riceverai alcuna notifica.

L’utente bloccato può vedere i miei commenti e like a post di altri utenti?

Sì, l’utente bloccato può vedere la tua attività sul profilo di altre persone se il profilo è pubblico o se seguite entrambi lo stesso profilo privato.

I commenti e i like dell’utente scompariranno automaticamente subito dopo averlo bloccato?

No, i commenti e i like ai tuoi post rimarranno dove sono. Se non vuoi più vedere un commento, quindi, dovrai cancellarlo manualmente, altrimenti continueranno ad essere visibili.

Posso continuare a vedere il profilo dell’utente dopo averlo bloccato?

Puoi cercare il suo profilo nella barra di ricerca quando vuoi ma non sarai in grado di vedere i suoi post (ti comparirà solo la scritta “Ancora nessun post”) o le storie.

Devo per forza bloccare un altro utente?

Se l’utente ti infastidisce ma non al punto di bloccarlo, non c’è bisogno di ricorrere a questa soluzione drastica. Instagram, infatti, ha aggiunto la funzione “Silenzia” che ti permette di non vedere nel tuo feed i post della persona in questione e le sue storie non compariranno nella riproduzione automatica. In altre parole, non viene tolto il follow, ma non sei costretto a vedere le sue attività, a meno che tu non decida di andare deliberatamente a visualizzare il suo profilo. L’utente, invece, continuerà a vedere normalmente i tuoi post e le tue attività, a meno che non decida di silenziarti anche lui.

In alternativa, ancora, potresti decidere di rendere il tuo profilo privato, controllando così a monte chi può vedere i tuoi post. Ovviamente, questo vale per il futuro: se un utente già ti segue da prima, il suo follow non viene rimosso.

Furto di immagini su Instagram

Se qualche utente ruba le tue foto pubblicate sul tuo feed commette certamente un reato. L’esatta qualificazione giuridica, tuttavia, dipende dalla tipologia di scatto rubata.

Si può configurare:

  • l’illecito di sostituzione di persona se l’utente ruba foto che ti ritraggono e finge sui social di essere te;
  • la violazione del diritto d’autore se ad essere rubata è una tua foto originale;
  • la violazione della privacy se vieni ritratto senza il tuo consenso.

Puoi leggere un approfondimento sul tema nell’articolo “Usare foto di altri su Instagram“.



2 Commenti

  1. Io ormai sono diventata campionessa olimpionica sui blocchi delle persone su Instagram. Ho un profilo pubblico. Visto che lavoro nelle public relations non ha senso avere un profilo privato altrimenti avrei proprio evitato di aprire un profilo sui social, anche perché ci tengo alla mia privacy. Ma ricevo tanti di quei messaggi assurdi, per cui sono arrivata ad una conclusione: non leggo i messaggi e li cancello direttamente oppure blocco la gente che mi dà fastidio

  2. Ci sono tanti soggetti su Instagram. Soggetti della peggiore specie che pensano di poterti contattare e fare apprezzamenti solo perché hai un profilo pubblico e posti una foto o una storia. Mi riferisco ai profili fasulli, quelli con nomi strani, 0 post e pochi followers. Io temo che questi arrivino a consultare i vari profili per cercare di carpire le tue informazioni personali e rubare le foto provate per poi creare altri profili falsi magari spacciandosi per te e usando nomi stranieri. Ad un mio amico è capitato. Ecco perché oltre a bloccare questi profili ho deciso di passare al profilo privato

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube