Coronavirus: individuata una nuova mutazione

1 Luglio 2020
Coronavirus: individuata una nuova mutazione

Lo studio dell’Imperial College di Londra e il dibattito della comunità scientifica.

Il Coronavirus è diventato più pericoloso o la sua carica virale si è indebolita? Il virus si sta adattando all’uomo? Numerosi studi dimostrano che il Sars-CoV-2 sta mutando. Tra le ultime ricerche vi è quella degli scienziati del London School of Hygiene and Tropical Medicine (LSHTM) che ha esaminato 5.000 pazienti di tutto il mondo e ha concluso che il virus muta molto in fretta e varia a seconda delle zone e di altri fattori.

Un altro studio degno di nota è quello condotto dai ricercatori dell’Imperial College di Londra. Gli esperti hanno esaminato i genomi di oltre 7.600 pazienti di ogni parte del mondo. Si parla di una nuova mutazione designata ufficialmente D614G, ma conosciuta dagli scienziati come «G». Tra i 50mila genomi del nuovo virus che i ricercatori di tutto il mondo hanno caricato in un database condiviso, è circa il 70% a portare questa mutazione.

Ma qual è la posizione di questa mutazione? È stata rilevata nella parte del genoma che codifica per la proteina spike, la struttura sporgente che gli conferisce l’aspetto a corona e che consente al virus di entrare nelle cellule umane.

Come si può leggere su Il Sole 24 Ore, dei circa 1.300 aminoacidi – gli elementi che costituiscono una proteina sulla superficie del coronavirus – soltanto il numero 614, ha modificato le istruzioni genetiche. Nella nuova variante una “D” (acido aspartico) è stata sostituita con una “G” (glicina).



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube