Lifestyle | Articoli

Casa prefabbricata: su Amazon il kit per costruirla

1 Luglio 2020 | Autore:
Casa prefabbricata: su Amazon il kit per costruirla

In vendita online ci sono molte soluzioni per acquistare nuove abitazioni economiche e pronte all’uso, in legno o in laminato; alcuni offrono anche il montaggio.

Su Amazon si può comprare di tutto: ora ci sono anche le case prefabbricate. Una vasta offerta di soluzioni fai da te, che si possono scorrere sul sito e acquistare con il consueto clic sul bottone arancione del colosso mondiale dell’e-commerce. Il pacchetto è un kit completo pronto all’uso, consegnato dal produttore all’acquirente.

Così per chi compra rimane da fare solo il montaggio nel luogo scelto, ma alcune proposte non si limitano a fornire le istruzioni necessarie e comprendono anche questa fase, a cura di personale specializzato. A quel punto, si tratta solo di arredare ed abitare una casa già costruita e collocata nel terreno desiderato.

La scelta è molto ampia sia per modelli sia per tipologia e sono disponibili prodotti per tutte le tasche: le fasce di prezzo dei modelli più economici partono da 8mila euro – e non si tratta solo di mini case, ma di immobili dotati di spazi adeguati – mentre i più costosi superano i 100mila. Sono le case più lussuose e rifinite e di più ampia superficie abitabile, che talvolta supera i 100 metri quadrati.

La maggior parte delle proposte si attestano tra i 30 ed i 50mila euro, o per essere precisi dollari, perché è questa la valuta di riferimento su questi prodotti. Il mercato delle case prefabbricate, infatti, è molto in voga negli Stati Uniti d’America e i produttori sono sbarcati su Amazon per vendere direttamente ai clienti eliminando le intermediazioni commerciali e rendendo le offerte ancor più convenienti. Gli americani sono un popolo pratico e privilegiano la velocità: ordinando una casa su Amazon è possibile averla realizzata e pronta per la consegna in poche settimane.

Ma questa soluzione abitativa, grazie ai costi contenuti e alla rapidità di installazione, oltre che alla qualità dei prodotti, si sta diffondendo in tutto il mondo e inizia a prendere piede anche in Italia. Adesso la gamma delle case prefabbricate disponibili su Amazon è molto ampia, come dimostra un recente servizio pubblicato su Corriere.it che contiene un catalogo delle migliori proposte del momento.

Tra queste, nella fascia di prezzo più alta, sopra i 100mila euro, si va dalla vistosa e classica villetta a due piani Laminated Log House, dotata di 4 stanze da letto, 3 bagni, balconi e veranda, che costa 149.500 dollari (al cambio attuale, 133.250 euro) alla moderna e architettonicamente ardita Cliff Home, composta di tre camere, un ampio salotto e cucina a giorno, più un bagno con sauna accessibile dal terrazzo a cui si può accedere direttamente dal terrazzo. Il prezzo attuale è di 105.000 dollari.

Saltando alle offerte più economiche – tralasciando la Sommersby House che costa appena 8mila dollari, ma non è disponibile in Italia –  abbiamo la villetta monopiano chiamata Bella House, tutta in legno, dotata di portico e tetto spiovente. È venduta a 17mila dollari, poco più di 15mila euro.

Nell’area intermedia ci sono le idee più disparate: il Vermont Cottage in pino silvestre, utilizzabile per i week end, la Lillevilla Allwood Cabin che assomiglia a una intima casetta di montagna, con veranda e soppalco fruibile come camera da letto, e la Ranger House che ha due piani e tetto asimmetrico sul quale si possono installare pannelli solari. Tutte soluzioni entro i 20mila dollari di prezzo.

La maggior parte delle proposte si trovano nella fascia tra i 30mila ed i 60mila dollari o poco più. Per darti un’idea dei tipi di case disponibili in questa area di prezzo, c’è l’esempio della Timberline, una casa prefabbricata di 45 metri quadri venduta a 35mila dollari, dunque 31.200 euro, con un costo di meno di 700 euro al metro quadro. Certo, acquistando una casa del genere bisogna rinunciare ad un progetto personalizzato e accettare “a scatola chiusa” la soluzione abitativa offerta dal costruttore; in questo caso abbiamo un pianterreno diviso tra soggiorno, camera e bagno con un solaio abitabile al piano superiore e all’esterno la solita veranda, tipica dei produttori anglosassoni e dei Paesi nordici.

Molti modelli sono case realizzate interamente in legno ma ci sono anche svariate proposte con struttura in laminato, come la spaziosa “tf-033 House” che arriva a 130 metri quadri di superficie, compresi gli esterni e costa 49.600 dollari, oppure la Laminated Log House Kit, una monopiano di 119 mq a struttura mista, legno e laminato, venduta come “casa ecosostenibile” a 64mila dollari. Ogni materiale ha i suoi vantaggi ed anche i suoi svantaggi, come spieghiamo nell’articolo case in legno: pro e contro e bisogna valutare attentamente i requisiti.

Le proposte sono talmente tante che la scelta tra generi, forme e caratteristiche non manca ed è in grado di soddisfare quasi tutti i gusti; un po’ come avviene per le imbarcazioni, dove si trova una gamma di tipi, quasi sempre preconfezionati, che spaziano dai piccoli motoscafi scoperti ai cabinati di varie dimensioni agli yacht di lusso. Solo questi ultimi si possono commissionare con un progetto da realizzare ad hoc in base ai desideri dell’acquirente, ma è una soluzione che sfugge alla stragrande maggioranza del pubblico.

Adesso, la tendenza commerciale anche nel settore delle case è di prevedere la soluzione del kit preconfezionato dal produttore che cerca di rispondere a quasi tutte le esigenze abitative dei consumatori, come potrai facilmente constatare “facendo un giro” online su Amazon e vedere con i tuoi occhi le soluzioni disponibili e di pronta consegna.

Ma per le case da collocare in Italia bisogna considerare un importante aspetto: devono essere conformi alla normativa urbanistica ed edilizia del luogo in cui si insediano, perciò la posa in opera non può essere automatica e rimane invece soggetta al rilascio delle necessarie autorizzazioni per case prefabbricate.

Tutte le case prefabbricate, di qualsiasi materiale siano (legno, laminati o altro) sono considerate costruzioni a tutti gli effetti e l’unica eccezione prevista dal Testo Unico dell’Edilizia in tale ambito [1] riguarda «le opere dirette a soddisfare obiettive esigenze contingenti e temporanee e destinate ad essere immediatamente rimosse al cessare della necessità e comunque entro un termine non superiore a 90 giorni», quali evidentemente non sono gli immobili destinati ad un uso abitativo, che si presume non transitorio e con una collocazione stabile della costruzione sul terreno.

Perciò anche l’installazione di una casa prefabbricata è a tutti gli effetti una «nuova costruzione» e richiede il preventivo rilascio del permesso a costruire, una volta verificata la conformità alle prescrizioni degli strumenti urbanistici locali (che cambiano da Regione a Regione e per ciascun Comune) e il rispetto degli standard previsti dalle norme di sicurezza, antincendio e igienico-sanitarie; bisogna anche porre attenzione all’eventuale presenza di vincoli paesaggistici sul territorio e alle distanze rispetto alle altre costruzioni ed ai terreni confinanti. Per saperne di più su questi aspetti, leggi l’articolo “case prefabbricate: quali autorizzazioni servono?“.


note

[1] Art. 6 del D.P.R. n.380/2001 del 6 giugno 2001, come modificato dall’art. 3 del D.Lgs. n.222/2016 e dalla Legge n.156/2019: “Attività edilizia libera“.


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube