Migranti: domande di regolarizzazione in crescita

1 Luglio 2020
Migranti: domande di regolarizzazione in crescita

La sanatoria del Dl Rilancio vede 80mila istanze presentate nel mese di giugno; la maggior parte sono lavoratori domestici in nero. C’è tempo fino al 15 luglio.

Sono oltre 80mila le domande di regolarizzazione presentate dagli stranieri immigrati al 30 giugno, secondo gli ultimi dati del ministero dell’Interno riportati dall’agenzia stampa Adnkronos. Delle 80.366 domande complessivamente pervenute, 69.721 sono già state perfezionate e 10.645 sono in corso di lavorazione.

La nuova procedura di emersione dei rapporti di lavoro irregolari e in nero era stata avviata lo scorso 1° giugno. I nuovi dati si riferiscono quindi al primo mese di applicazione della normativa, introdotta dal Decreto Rilancio e che consente la sanatoria a varie categorie di lavoratori, dall’agricoltura e pesca all’assistenza alla persona, come colf e badanti assunti in nero.

L’andamento giornaliero delle domande di regolarizzazione, secondo le analisi del Viminale, è in costante crescita e proprio il settore del lavoro domestico rappresenta la grande maggioranza delle istanze: rientrano in esso l’88% delle richieste accolte ed il 76% di quelle ancora in lavorazione.

Nella distribuzione delle domande per Paese di provenienza del lavoratore, ai primi posti risultano il Marocco, l’Ucraina e il Bangladesh per il lavoro domestico e di assistenza alla persona; l’Albania, il Marocco e l’India per l’agricoltura e l’allevamento.

Su 61.411 datori di lavoro che hanno perfezionato la domanda di regolarizzazione per il settore domestico, 45.730 sono italiani (il 75% del totale). Per il settore agricolo, su 8.310 datori di lavoro la percentuale degli italiani raggiunge il 90%. Inoltre, nel mese di giugno sono state 3.231 le richieste di permesso di soggiorno temporaneo presentate agli sportelli postali da cittadini stranieri ai quali il permesso era scaduto dal 31 ottobre 2019.

Per presentare le domande di regolarizzazione c’è tempo fino al 15 luglio; per conoscere il funzionamento della procedura di emersione leggi anche i nostri articoli “lavoro nero: ecco le regole della sanatoria” e “sanatoria lavoratori in nero: i requisiti“.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

2 Commenti

  1. Buongiorno.
    Mi risulta che il termine presentazione domande sia stato prorogato al 15 agosto. Corretto?

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube