Affitti e incentivi auto: le ultime novità del dl Rilancio

3 Luglio 2020 | Autore:
Affitti e incentivi auto: le ultime novità del dl Rilancio

Possibilità di sconto sulla locazione con la cessione del credito. Bonus per l’acquisto di veicoli «eco». Altre assunzioni nella Sanità.

Bonus affitti, incentivi auto, professioni sanitarie. Sono i principali settori su cui la commissione Bilancio della Camera ha approvato nuovi emendamenti al decreto Rilancio, ormai in dirittura di arrivo nell’Aula di Montecitorio per il primo via libera alla sua conversione in legge.

Per quanto riguarda le locazioni di immobili ad uso non abitativo, è stato deciso che il bonus affitti possa essere ceduto anche per pagare una rata mensile con il canone. In pratica, l’inquilino potrà avere dal proprietario dell’immobile, se il locatore è d’accordo, uno sconto sulle mensilità.

Capitolo sanità. Il decreto finanzierà con 128 milioni di euro per i prossimi cinque anni le assunzioni di specializzandi, che partiranno, però, dal 2022. Inoltre, due milioni di euro saranno destinati a saldare le prestazioni del personale del 112. Priorità per l’ingresso nel mercato del lavoro a coniuge e figli di medici, infermieri, operatori sanitari e farmacisti rimasti gravemente invalidi o deceduti a causa dell’impegno nella lotta al coronavius.

Saranno semplificate le sperimentazioni dei farmaci grazie all’introduzione di norme più morbide sul conflitto di interessi dei ricercatori coinvolti.

Diventano prioritarie le linee guida per la gestione dell’emergenza Covid nelle strutture per anziani, per persone disabili e per altri soggetti in condizioni di fragilità. Le strutture avranno una corsia preferenziale per la fornitura dei dispositivi di protezione individuale e di qualsiasi altro strumento utile al contenimento del Covid-19.

Infine, tra le novità del dl Rilancio spicca il Fondo da 40 milioni di euro per il 2020, che verrà istituito presso il ministero dell’Interno e che sarà rivolto ai Comuni più colpiti dal coronavirus. I soldi dovranno essere spesi nell’arco di quest’anno per finanziare degli interventi a carattere economico e sociale e verranno distribuiti tra i Comuni che sono stati dichiarati zona rossa o che hanno avuto obblighi di chiusura per almeno 15 giorni.

Oggi, invece, sarà il turno del bonus rottamazione per l’acquisto di auto nuove. L’emendamento che verrà approvato alla Camera prevede un incentivo di 1.500 euro, a cui si aggiunge quello di 2.000 euro per l’acquisto di veicoli Euro 6, ibride ed elettriche. Il bonus rottamazione scenderebbe del 50% senza rottamazione.

Attese anche delle modifiche al superbonus del 110% per efficientamento energetico e messa in sicurezza degli edifici.

Il testo rivisto dalla Commissione dovrebbe arrivare in Aula lunedì mattina, giorno in cui verrà chiesta la fiducia. Il voto finale – se tutto va bene – è previsto per mercoledì 8 luglio, dopodiché il decreto passerà al Senato per una veloce revisione e approvazione. Il tempo stringe, visto che la data finale per il via libera definitivo è il 18 luglio, pena la decadenza del provvedimento.



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube