Coronavirus: autorizzato il primo farmaco specifico

3 Luglio 2020 | Autore:
Coronavirus: autorizzato il primo farmaco specifico

Il Remdesivir ha ricevuto il via libera ufficiale per il trattamento del Covid-19 dal braccio esecutivo dell’Unione europea.

Sin dall’inizio della pandemia, è stato annoverato tra i medicinali più promettenti per contrastare il Coronavirus. Sono stati numerosi gli studi sul farmaco Remdesivir messo a punto per combattere l’Ebola ed efficace contro una grande varietà di virus, compresi i due coronavirus precedenti di Sars e Mers.

Ad oggi, la Commissione europea ha approvato l’uso del farmaco remdesivir per il trattamento di casi gravi di Covid-19 nell’Unione Europea. Questo è stato l’ultimo passo per dare il via libera al primo trattamento autorizzato in Europa.

La decisione segue la raccomandazione dell’Agenzia europea per i medicinali (Ema), che la scorsa settimana ha concesso il ‘disco verde’ al farmaco, venduto con il nome di Veklury*, per il trattamento di pazienti con Covid-19 di età superiore ai 12 anni che necessitano di ossigeno supplementare.

Stella Kyriakides, commissaria europea per la Salute, in un comunicato stampa ha precisato che «Non lasceremo nulla di intentato nei nostri sforzi per garantire trattamenti efficienti o vaccini contro il coronavirus».



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

2 Commenti

  1. Finalmente una bella notizia. Su questo farmaco ho letto tante di quelle notizie. Prima andava bene, poi gli esperti si contraddicevano, poi sono spuntate fuori nuove ricerche e sperimentazioni. Certo, in medicina, soprattutto su questo nuovo virus, non puoi dare subito la soluzione definitiva se non fai sperimentazioni, però anche loro della comunità scientifica prima di allarmare o dare false speranze, si mettessero in pace con la loro coscienza e dessero le informazioni al momento giusto, senza mettere ulteriori preoccupazioni alla gente che di queste cose non ne capisce niente.

  2. Mi auguro che questo Remdesivir vada bene per la gente e per i vari disturbi e problemi di salute. In ogni caso, ho letto che Stati Uniti hanno acquistato online già tutte le scorte lasciando a secco gli altri Paesi. Ma vi pare?

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube