Pedaggi gratis nel week end nelle autostrade della Liguria

4 Luglio 2020 | Autore:
Pedaggi gratis nel week end nelle autostrade della Liguria

Esenzione in diversi tratti per un totale di 150 km. Ma sabato 4 luglio bisognerà pagare, chiedere la ricevuta e poi inviare la richiesta di rimborso.

La società Autostrade per l’Italia ha deciso di togliere in questo weekend i pedaggi in alcuni tratti della Liguria a causa dell’eccessivo traffico previsto per le prossime ore e delle lunghissime code registrate negli ultimi giorni. Pedaggi gratis, dunque, per un totale di 150 km tra:

  • Lavagna e Genova Ovest;
  • Varazze e Genova aeroporto;
  • Ovada e Genova.

In un comunicato, l’azienda comunica che «dati i rilevanti disagi sulle tratte liguri generati dalla concentrazione di attività di ispezione e manutenzione delle gallerie – necessaria per ottemperare alle prescrizioni del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti di fine maggio – ha stabilito un’ulteriore estensione delle esenzioni tariffarie rispetto a quelle già in essere dallo scorso 2 giugno. Oltre alle gratuità già attive per il traffico locale sulla rete ligure, da sabato 4 luglio entreranno in vigore anche altre agevolazioni, valide per tutti i veicoli, indipendentemente dalla provenienza, che percorrono alcuni tratti in entrambe le direzioni».

Attenzione, però, perché questo non significa che quando si arriverà al casello si vedrà per forza la sbarra alzata e si potrà transitare liberamente senza fermarsi per il pagamento del pedaggio. Almeno oggi. La stessa società ha emesso un’ulteriore nota in cui spiega che «solo per la giornata di sabato 4 luglio, tale esenzione sarà riconosciuta a seguito di richiesta di rimborso da inviare alla casella di posta elettronica info@autostrade.it». In pratica, «gli utenti che pagano tramite contanti dovranno richiedere la ricevuta al momento del pagamento e allegarla alla richiesta di rimborso indicando il numero di targa del veicolo. Per gli utenti Telepass o carte sarà sufficiente comunicare il numero del titolo. Il rimborso sarà celermente disposto tramite bonifico bancario».

Di fronte ai disagi riscontrati negli ultimi giorni, il governatore della Liguria, Giovanni Toti, ha deciso di presentare un esposto in Procura contro il ministero delle Infrastrutture: «Nell’esposto – fa sapere Toti – sottolineiamo l’inottemperanza di un’ordinanza regionale firmata tre giorni fa da parte del ministero. Sottolineiamo che il piano di sicurezza strutturale delle gallerie non tiene conto delle esigenze di un piano di sicurezza funzionale del traffico. Sottolineiamo – continua Toti – che arrivano reiterati allarmi da tutti i nostri 118, i nostri pronto soccorso e ospedali per i trasporti di emergenza o ordinari. Chiediamo – conclude il presidente della Liguria – alla procura di assumere, ove lo ritenga, le conseguenti iniziative a fronte di un piano che sta mettendo a grave rischio tante persone nel territorio».



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube