Nuovi incentivi auto: limiti e vantaggi

7 Luglio 2020 | Autore:
Nuovi incentivi auto: limiti e vantaggi

Tutte le novità sui bonus per chi acquista e rottama dei veicoli. Aiuti anche sull’usato, ma a seconda della macchina.

Bonus per chi acquista auto alimentate a diesel e benzina, ma con alcuni limiti sulle emissioni. Ed incentivi più consistenti per chi porta a casa un’auto elettrica o ibrida. Si può riassumere così l’intervento del Parlamento sul decreto Rilancio – in sede di conversione alla Camera – per dare un impulso al settore delle quattro ruote. I dettagli delle agevolazioni dovranno essere forniti a breve dal ministero dello Sviluppo economico e dall’Agenzia delle Entrate, visto che gli incentivi auto partiranno il 1° agosto, cioè tra meno di un mese, e saranno validi fino al 31 dicembre.

Cosa prevede l’emendamento al decreto Rilancio? Innanzitutto, come stabilito dal sistema di ecobonus ed ecotassa per il triennio 2019-2021, c’è un contributo da 1.500 euro per l’acquisto di veicoli con prezzo di listino non superiore a 50mila euro e con emissioni di CO2 tra 21 e 60 grammi per chilometro e senza rottamazione. In sostanza, si parla di auto ibride plug-in. L’incentivo arriva a 6.000 euro per le auto elettriche, ovvero quelle che garantiscono emissioni inferiori ai 20 g/km, con la contemporanea rottamazione di una macchina Euro 4 o inferiore. E questi sono i contributi già previsti.

Dal 1° agosto e fino al 31 dicembre, invece, se ne aggiungono altri: uno da 1.000 euro senza la rottamazione e uno da 2.000 euro se si porta un veicolo da rottamare.

Per le auto tradizionali, c’è un ulteriore bonus di 750 euro senza la rottamazione e 1.500 euro con la rottamazione, a patto che le emissioni siano comprese tra 61 e 110 g/km. Si tratta, quindi, di buona parte delle macchine ibride normali e di quelle medio-piccole alimentate a gasolio. Il prezzo d’acquisto deve essere inferiore a 40mila euro al netto dell’Iva. Tuttavia, c’è un vincolo: si può avere accesso al bonus solo se il venditore opera uno sconto rispettivamente di 1.000 o di 2.000 euro (senza o con la rottamazione, per intenderci). Il veicolo da rottamare deve essere stato immatricolato prima del 1° gennaio 2010.

Da aggiungere che gli incentivi ai privati interessati all’acquisto di un usato in cambio della rottamazione di un’auto tra Euro 0 ed Euro 3 consistono nello sconto del 40% sugli oneri fiscali sul trasferimento di proprietà, quindi Ipt e imposta di bollo. Lo sconto, però, scatta solo per l’acquisto di un’auto elettrica o ibrida plug-in.

Inoltre, chi rottama due auto anziché una sola ha diritto al un ulteriore bonus di 750 euro da utilizzare sulla macchina acquistata oppure come credito d’imposta entro tre annualità su monopattini elettrici, bici elettriche o normali, abbonamenti al trasporto pubblico o ai «servizi di mobilità elettrica in condivisione o sostenibile».



6 Commenti

  1. Automobile prenotata lo 06/03/2020 con piccolo acconto al prezzo vigente a quella data senza menzione del bonus non previsto in quel momento, ma il saldo verrà versato nel mese di Agosto, e dopo, nel mese di Agosto, ci sarà l’immatricolazione. La consegna dell’auto non è avvenuta nei stabiliti 60 giorni a causa del lockdown, comunque non per causa a me imputabile. Io ho diritto al bonus?

    1. Per maggiori informazioni sull’argomento, leggi:
      -Se non mi consegnano l’auto nei tempi posso recedere dal contratto? https://www.laleggepertutti.it/157412_se-non-mi-consegnano-lauto-nei-tempi-posso-recedere-dal-contratto
      -Acquisto di auto e ritardo nella consegna: cosa fare https://www.laleggepertutti.it/273861_acquisto-di-auto-e-ritardo-nella-consegna-cosa-fare
      -Acquisto auto: termini per la consegna scaduti e restituzione della caparra https://www.laleggepertutti.it/270343_acquisto-auto-termini-per-la-consegna-scaduti-e-restituzione-della-caparra

  2. Il bonus è un diritto per tutte le immatricolazioni che avverranno dopo l’1/8, oppure è un diritto solo di chi firma un ordine di acquisto dopo l’1/8?
    Ordine di acquisto firmato il 26/2 con versamento di € 500, termine di consegna 26/4. La consegna può avvenire solo dopo che sia stata effettuata l’immatricolazione. L’immatricolazione può avvenire solo dopo che sia stato effettuato il pagamento del saldo. Il pagamento del saldo contrattualmente deve avvenire entro 5 giorni dalla ricevuta comunicazione del numero di telaio. Telefonicamente è stato comunicato che la vettura è arrivata ed è giacente al deposito, ma non è stato comunicato il numero di telaio. Di conseguenza l’immatricolazione non potrà avvenire prima di Agosto. Si ha diritto al bonus?

    1. Non ho ricevuto risposta. Io presumo di avere posto male la domanda. Voi dite testualmente “BONUS PER CHI ACQUISTA AUTO” e dite “GLI INCENTIVI AUTO PARTIRANNO IL 1° AGOSTO”. La mia domanda è: quale è la data che identifica l’acquisto dell’auto? E’ la data di firma dell’ordine di acquisto con pagamento dell’anticipo? Oppure, è la data di immatricolazione dell’auto a nome dell’acquirente? Oppure, è la data di pagamento dell’intero importo a saldo da parte dell’acquirente? A mio avviso è la data del pagamento totale dell’importo a saldo. Grazie di una Vostra risposta.

        1. Grazie per la risposta. Ma, l’avere diritto al bonus per acquisto dal 1/8 al 31/12 è pacifico. Ma. chi ha firmato l’ordine di acquisto prima di 1/8 e l’acquisto si perfeziona dopo l’1/8, e chi firma l’ordine di acquisto prima del 31/12 e l’acquisto si perfeziona dopo il 31/12, hanno diritto al bonus? Se non potete rispondermi non ci sono problemi. Grazie.

Rispondi a Salvatore Annulla risposta

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube