Coronavirus: Cgil, primato Bergamo per morti sul lavoro da covid, sono 30

7 Luglio 2020
Coronavirus: Cgil, primato Bergamo per morti sul lavoro da covid, sono 30

Milano, 7 lug. (Adnkronos) – L’aggiornamento Inail sulle denunce di infortunio per Covid-19, con dati che arrivano fino al 15 giugno scorso, conferma il primato della Provincia di Bergamo nella classifica delle morti bianche. Sono 30 le vittime orobiche che hanno contratto la malattia sul posto di lavoro (erano 25 al 31 maggio), il 12,7% del totale nazionale (236 morti). Lo precisa la Cgil Lombardia, che ha analizzato i dati Inail. Cinque delle persone decedute erano residenti nel capoluogo. Seguono Milano, con 22 vittime, e Brescia e Cremona con 14. La Lombardia da sola arriva al 36% del dato nazionale, seguita da Piemonte (15,2%) ed Emilia Romagna (10,2%)



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube