Diritto e Fisco | Articoli

Quanti debiti si possono avere al liceo

20 Settembre 2020 | Autore:
Quanti debiti si possono avere al liceo

Cosa comporta per uno studente avere una o più sufficienze e cosa fa la scuola per favorirne il recupero.

Quest’anno, a causa della nota emergenza sanitaria, è stato tutto più semplice per gli studenti. Infatti, nessuno è stato bocciato e il timore che un numero elevato di insufficienze potesse impedire l’accesso all’anno successivo è, felicemente, svanito. Di regola, invece, l’alunno sa che deve studiare e che il suo impegno viene, opportunamente, giudicato con i voti dei suoi professori. In quest’ottica, egli non può ignorare che l’avanzamento di classe può essere condizionato da un pessimo rendimento in una o più materie. Infatti, l’inidoneità dello studente è legata alla presenza dei cosiddetti debiti. In particolare, quanti debiti si possono avere al liceo? Vorrebbe saperlo il genitore preoccupato dal figlio che non ha conseguito una buona media dei voti, nonostante sia stato esortato ad un maggior impegno. Oppure, vorrebbe maggiori informazioni la ragazza che, in prospettiva della fine dell’anno scolastico, desidera attivarsi per scongiurare una bocciatura.

Pertanto, le domande a cui rispondere sono numerose. Cosa sono i debiti scolastici? Cosa fa la scuola per recuperare gli alunni meno studiosi? Come si evitano i debiti formativi? Di seguito, troverai i chiarimenti di cui hai bisogno.

Cosa sono i debiti formativi?

Negli anni trascorsi, per definire uno studente che aveva conseguito una media voti più bassa del 6, si utilizzava il termine insufficienza. Attualmente, invece, si è preferito denominare questa circostanza con la parola debito formativo. In sostanza, non è cambiato nulla. Il ragazzo o la ragazza che accumula un ritardo di rendimento, di regola dovuto ad uno scarso impegno nello studio, sa che non può restare a braccia conserte e che deve fare in modo di colmare il gap accumulato. Se, infatti, arriva allo scrutinio finale con un debito in una materia sarà costretto a recuperarlo nel corso del periodo estivo.

Dopodiché, dovrà affrontare l’esame di riparazione. Solo dopo averlo superato, potrà accedere alla classe superiore del liceo. In caso contrario, se si tratta di una materia importante per il percorso di studio prescelto, sarebbe costretto a ripetere l’anno.

Ricorda, inoltre, che arrivare al giudizio finale con un numero eccessivo di debiti formativi, tranne che in casi particolari, determina la bocciatura. Infatti, quando le insufficienze sono tante non è possibile recuperarle con l’esame a settembre. Pertanto, qualora dovessi essere particolarmente in ritardo su più materie, incrementa il tuo impegno e trascorri maggior tempo sui libri.

Infine, per quanto riguarda l’esame di maturità, devi sapere che non è possibile recuperare un debito formativo. Lo studente, infatti, non può essere ammesso alle prove con delle insufficienze decretate dal consiglio di classe. In questo caso, quindi, il recupero di uno o più voti bassi e la conseguente riparazione di un alunno poco studioso dovrà avvenire, esclusivamente, durante l’anno scolastico.

Cosa fa la scuola per recuperare gli alunni meno studiosi?

I ragazzi della generazione precedente sapevano che, per essere promossi al liceo, dovevano ricevere una media voto sufficiente in tutte le materie. Se durante l’anno accumulavano un ritardo, l’attività di recupero era affidata, solo, alla buona volontà del ragazzo oppure al supporto ricevuto dalle cosiddette ripetizioni private presso qualche professore, magari, in pensione.

Nel sistema attuale, invece, la scuola non può ignorare uno studente, sebbene possa essere giudicato insufficiente e svogliato. Essa ha il dovere di organizzare dei corsi di recupero per riportare il ragazzo ad un livello consono di apprendimento della materia.

Debiti scolastici: cosa sono i corsi di recupero?

Se ci sono degli alunni con delle insufficienze emerse, ad esempio, al termine del primo trimestre o quadrimestre, la scuola è tenuta ad organizzare dei corsi, di regola nel pomeriggio, durante i quali un insegnante affronterà, nuovamente, gli argomenti didattici sfuggiti allo studente. Sarà, pertanto, essenziale la frequentazione di questi corsi nonché la verifica sul rendimento operata dal professore del liceo. Essa, infatti, all’esito positivo, consentirà di considerare recuperato il debito accumulato.

Se al termine dell’anno scolastico, nonostante i corsi di recupero, la verifica del ragazzo non è andata a buon fine ed è rimasta l’insufficienza in quella materia, per il Consiglio di classe sarà inevitabile sancire il debito formativo dello studente. Di tale circostanza, dovrà essere, opportunamente, informata la famiglia dello studente. Nell’informativa, dovrà essere specificata la ragione del debito e con quali voti il ragazzo è stato proposto al consiglio di classe. In virtù di questa situazione, l’alunno sarà costretto ad affrontare l’esame di riparazione e, se questo andrà bene, otterrà una promozione meritata.

Ricorda, infine, che il pessimo comportamento di uno studente, magari sfociato in molteplici provvedimenti disciplinari, non è irrilevante. Infatti, la cattiva condotta può determinare la sua bocciatura. Ciò può accadere indipendentemente dal fatto che il ragazzo aveva poche insufficienze e dalla circostanza che ha frequentato i corsi predisposti per recuperarle.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube