Bonus baby-sitter: finiti i soldi per sanitari e statali

10 Luglio 2020 | Autore:
Bonus baby-sitter: finiti i soldi per sanitari e statali

Esauriti i quasi 68 milioni previsti per medici, infermieri e dipendenti pubblici. L’Inps spera in un rifinanziamento.

Medici, infermieri, operatori sanitari e dipendenti pubblici che non hanno ancora presentato la domanda per il bonus baby-sitter resteranno, quasi sicuramente, a bocca asciutta: i soldi a disposizione dell’Inps per pagare l’indennità riconosciuta nell’ambito dell’emergenza coronavirus sono finiti.

L’Istituto non ha chiuso la porta alle nuove domande, nella speranza che venga ampliato il fondo da 67,7 milioni di euro messo a disposizione per il bonus destinato ai lavoratori della Sanità e del pubblico impiego. Ma, per ora, non è in grado di stanziare ulteriori indennità. Proprio al personale sanitario era stato riconosciuto un importo superiore rispetto agli altri dipendenti, 2.000 euro anziché 1.200 per ogni nucleo familiare, come riconoscimento per l’enorme sforzo dimostrato durante il periodo più critico dell’emergenza coronavirus.

Dopo lo stop delle scuole a fine febbraio, all’Inps sono arrivate più di 750mila domande tra pubblico e privato.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube