Diritto e Fisco | Articoli

Contrassegno invalidi: quali condizioni per ottenerlo

8 Novembre 2013
Contrassegno invalidi: quali condizioni per ottenerlo

Il pass può essere richiesto da portatori di handicap di deambulazione (sia esso fisico o, in alcuni casi, anche psichico) e non vedenti.

Il Codice della strada [1] stabilisce hanno diritto ad ottenere il contrassegno invalidi le persone con capacità di deambulazione sensibilmente ridotta e i non vedenti [2].

Può anche essere rilasciato a persone invalide a tempo determinato in conseguenza di infortunio o per altre cause patologiche.

A valutare e stabilire la sussistenza del requisito sanitario per il rilascio del contrassegno è unicamente il medico legale presso l’Azienda Sanitaria competente. Il Comune deve attenersi a quanto certificato dal medico medesimo.

In alcuni casi, i medici hanno ritenuto che, oltre alla disabilità fisica (che indubbiamente incide direttamente sul piano bio-meccanico o neurologico della deambulazione) alcune patologie intellettive e/o psichiche comportano una menomazione sulla capacità di deambulazione tale da giustificare la concessione del pass.

Il pass viene concesso al fine di consentire e agevolare una maggiore mobilità ai veicoli al servizio delle persone invalide. Difatti, il “contrassegno invalidi” permette la circolazione e la sosta negli appositi spazi riservati.

Come richiedere il pass

Per richiedere il pass è necessaria la certificazione medica rilasciata dalla Azienda Sanitaria di appartenenza dalla quale risulti che l’ufficio medico legale ha accertato che la persona per la quale viene chiesta l’autorizzazione ha effettiva capacità di deambulazione sensibilmente ridotta.

Validità

Il contrassegno ha validità per cinque anni, ma può essere rinnovato presentando una certificazione del medico di base che attesti il persistere delle condizioni sanitarie che ne hanno determinato il primo rilascio.


note

[1] Art. 381 del regolamento di esecuzione del Cod. str.

[2] Art. 12, comma 3, del Dpr 503/96.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube