Diritto e Fisco | Articoli

L’albero del vicino ostacola la mia vista: cosa posso fare?

18 Luglio 2020
L’albero del vicino ostacola la mia vista: cosa posso fare?

Il mio vicino, dalla cui proprietà ci divide un muro divisorio, ha un albero che crescendo oggi ormai ostacola la mia visuale. Come posso tutelarmi?

La legge (articolo 892, 4° comma, del Codice civile), a protezione del diritto di ottenere aria, luce e veduta, stabilisce che, se i regolamenti locali e gli usi locali non dispongono nulla in merito, non si deve rispettare alcuna distanza dal confine nel piantamento di alberi se sul confine esiste un muro divisorio, proprio o comune, purché le piante siano tenute ad altezza che non ecceda la sommità del muro.

In sostanza, l’articolo 892, 4° comma, del Codice civile stabilisce il diritto del proprietario di un fondo di pretendere dal confinante (ed ottenere dal giudice se il confinante spontaneamente non vi consente) di tenere le piante ad un’altezza inferiore alla sommità del muro qualora sul confine tra le proprietà esista un muro divisorio proprio o comune.

Il suo confinante deve perciò, nel rispetto della legge, potare l’albero per ridurne l’altezza in modo da non fargli superare la sommità del muro divisorio ed evitare ostacoli alla sua veduta panoramica.

Articolo tratto dalla consulenza resa dall’avv. Angelo Forte



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube