Voli: sì al bagaglio a mano in aereo

14 Luglio 2020
Voli: sì al bagaglio a mano in aereo

Confermata l’eliminazione del divieto: il nuovo Dpcm ammette i trolley a bordo. Ma andranno rispettate le regole specifiche delle compagnie su dimensioni e peso.

Confermate le buone notizie per chi viaggia in aereo: con il nuovo Dpcm in vigore dal 14 luglio al 31 luglio si potranno portare di nuovo i bagagli a mano in cabina. Superato, quindi, il divieto di trolley a bordo introdotto lo scorso 26 giugno e che aveva provocato numerose reazioni tra i passeggeri e alcune compagnie aeree, come Ryanair.

La conferma arriva dalla sottosegretaria alla Salute Sandra Zampa, intervenuta questa mattina a ‘Radio anch’io’, dove, per come ci riporta l’Adnkronos, ha dichiarato: «Questo aspetto era sembrato anche a me una misura anomala», che aveva una sua giustificazione «nel momento in cui si mettono i trolley nelle cappelliere si producono assembramenti e contatti».

Con il divieto «si volevano evitare vicinanza» tra i passeggeri «e lungaggini, che comunque non vanno mai sopra i 15-20 minuti, che è il tempo in cui avviene il contagio». E comunque «adesso il trolley si può portare», ha affermato Zampa.

Ora, dunque, il bagaglio a mano torna ad essere ammesso a bordo dell’aereo, ma dovranno essere rispettate le consuete regole stabilite da ciascuna compagnia per il peso massimo e le dimensioni consentite per l’inserimento nella cappelliera.

La sottosegretaria ha assicurato che entro oggi arriverà la «proroga delle misure di contenimento del virus fino al 31 luglio: quindi l’uso della mascherina, i non assembramenti, il distanziamento di un metro, le disposizioni per l’accesso ai luoghi pubblici al chiuso come i ristoranti, l’uso obbligatorio della mascherina nei luoghi chiusi». Così Zampa ha riassunto i principali contenuti del nuovo Dpcm che verrà presentato oggi dal ministro della Salute, Roberto Speranza, che conterrà solo alcuni limitati allentamenti, come quello dei bagagli a mano che abbiamo illustrato, perché, ha ricordato Zampa, «il Covid-19 è ancora tra noi».

Leggi anche “nuovo Dpcm: novità sui viaggi in treno e in aereo“.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube