Il decreto Rilancio è legge: tutte le novità

16 Luglio 2020 | Autore:
Il decreto Rilancio è legge: tutte le novità

Oggi, il via libera definitivo a Palazzo Madama al terzo e più costoso provvedimento del governo per uscire dalla crisi Covid. Ecco il testo sottoposto all’approvazione del Senato.

Adesso, è legge: il decreto Rilancio è stato approvato oggi dal Senato (159 voti favorevoli, 121 contrari e nessun astenuto). Dopo il via libera alla Camera il 9 luglio, oggi l’ok definitivo al provvedimento che, in 266 articoli, sblocca 55 miliardi di euro per gli interventi di contenimento della crisi scatenata dal Coronavirus.

Si tratta del terzo e più costoso provvedimento di aiuti economici per uscire dall’impasse e vale il doppio di una normale manovra di bilancio. Ma quali sono le misure che contiene, pensate per tendere una mano a famiglie, imprese e lavoratori? Vediamo insieme le principali.

Cassa integrazione, bonus lavoratori e congedo

Ammortizzatori sociali indispensabili per i lavoratori. Il decreto Rilancio porta la cassa integrazione a diciotto settimane complessive: nove erano già state introdotte con il Cura Italia, adesso ne arrivano altre nove. Quattordici sono le settimane fruibili dal 23 febbraio al 31 agosto 2020 e quattro dal primo settembre al 31 ottobre. Chi ha già esaurito gli ammortizzatori sociali può fruire in anticipo delle settimane destinate al periodo settembre – ottobre. La domanda va presentata entro la fine del mese successivo a quello in cui è iniziata la sospensione/riduzione dell’attività lavorativa (per tutte le indicazioni potete leggere questi articoli Cassa integrazione: le regole per avere le altre 9 settimane; Lavoro e contratti: le ultime novità).

Prorogati anche i bonus per autonomi e liberi professionisti contenuti nel Cura Italia. Il dl Rilancio ne prevede uno fino a duemila euro lordi per il personale sanitario delle terapie intensive: l’entità dell’importo andrà in base alle ore di servizio prestato nei reparti drammaticamente riempiti dall’emergenza Covid.

Per i lavoratori con figli fino a 12 anni, fino al 31 agosto, trenta giorni di congedo retribuito al 50%.

Superbonus del 110%

Occhi puntati sul superbonus 110%, argomento sul quale ci siamo soffermati più volte. Si tratta degli incentivi per lavori di miglioramento energetico e antisismico degli edifici. La detrazione prevista per cappotto termico, riscaldamento e messa in sicurezza è estesa alle seconde case, al terzo settore e alle associazioni sportive dilettantistiche per lavori di ammodernamento degli spogliatoi.

Il bonus è applicabile al massimo a due case e non può riguardare abitazioni di lusso, come ville e castelli. L’incentivo copre anche gli interventi di demolizione e ricostruzione. Di seguito, per chi voglia approfondire, un elenco degli ultimi articoli che abbiamo pubblicato su questo argomento, per analizzarlo nei suoi diversi aspetti:

Bonus vacanze

Le famiglie con Isee che non supera i 40mila euro possono accedere al bonus vacanze. È un credito d’imposta utilizzabile dal primo luglio al 31 dicembre 2020 per servizi turistici sul territorio nazionale. L’incentivo arriva fino a un massimo di 500 euro per nucleo familiare.

Può essere usato per l’80% a titolo di sconto sul corrispettivo dovuto al fornitore del servizio, che otterrà un rimborso sotto forma di credito d’imposta; il resto, come detrazione di imposta in sede di dichiarazione dei redditi della famiglia. Ecco alcuni dei nostri ultimi articoli in materia:

Quattro e due ruote

Bonus rottamazione: duemila euro a chi compra o prende in leasing un veicolo ibrido o elettrico nuovo con contestuale rottamazione di un’automobile immatricolata prima del 2010 o comunque con più di dieci anni. Diventano 1500 per chi compra un’euro 6; 1000 o 750 euro rispettivamente per elettriche e ibride senza rottamare la vecchia macchina. Il bonus rottamazione scatterà da agosto e sarà utilizzabile fino a fine 2020. Continua dunque la spinta verso il mercato dei veicoli sempre più rispettosi dell’ambiente: per il 2020-2021 lo Stato investe 300 milioni, complessivamente, per agevolare gli acquisti di auto elettriche, ibride e euro 6.

Previsto anche il bonus bici da 500 euro (ne abbiamo parlato qui: Bonus bici e monopattini: le ultime novità per ottenerlo). Chi compra una moto elettrica o ibrida può avere un incentivo di tremila euro, quattromila se in più rottama un veicolo da euro 0 a euro 3.

Credito d’imposta per gli affitti commerciali

Il credito d’imposta al 60% per gli affitti degli immobili a uso commerciale potrà essere ceduto al proprietario dell’immobile, se d’accordo; si determinerà, in questo modo, uno sconto sull’importo mensile della locazione. Fino alla fine dell’anno, sfratti sospesi.

Il bonus affitti commerciali si applicherà anche ai negozi con ricavi o compensi superiori a cinque milioni, nel periodo d’imposta precedente a quello in corso. Tutte le indicazioni qui: “Bonus affitti: al via da oggi la cessione del credito“.

Taglio Irap e tasse enti locali

Il dl prevede anche la sforbiciata ai tributi da versare ai Comuni: è data loro la possibilità di ridurre le proprie entrate tributarie e patrimoniali fino a un massimo del 20%, per chi paga con autorizzazione permanente all’addebito diretto del pagamento su conto corrente (Rid) bancario o postale. Abolito, inoltre, il versamento del saldo e dell’acconto Irap dovuto a giugno per le imprese con ricavi fino a 250 milioni di euro.

Le carte d’identità e le patenti scadute durante il lockdown resteranno valide fino alla fine dell’anno. Per gli ambulanti arriva l’esenzione per due mesi di Tosap e Cosap.

Scuola, centri estivi, bonus baby sitter 

Raddoppiati i fondi per le scuole paritarie. Un emendamento approvato a Montecitorio stanzia altri 150 milioni, per un totale di 300. Inoltre le classi delle elementari potranno avere anche meno di 15 alunni. Il pacchetto fondi per la ripartenza degli istituti scolastici a settembre ammonta a 1,6 miliardi, con risorse specifiche per l’emergenza epidemiologica da Covid-19 pari a 977 milioni di euro, in mano al ministero dell’Istruzione.

Ok anche a semplificare le norme per gli interventi di edilizia scolastica. Crescono di 16mila unità i posti per i concorsi ordinario e straordinario per la scuola secondaria di primo e secondo grado, indetti a fine aprile.

Quanto ai centri estivi, il nuovo decreto allarga la fascia di età dei beneficiari – in origine da 3 a 14 anni – a una platea da zero a 16 anni. A questo scopo è stata innalzata 150 milioni di euro la quota prevista per i Comuni.

Il bonus baby sitter è potenziato: da 600 a 1200 euro, passa a duemila euro per medici e infermieri. Può essere esteso ai servizi educativi territoriali, centri estivi e servizi per la prima infanzia.

Reddito di emergenza per famiglie povere

Arriva il Reddito di emergenza (Rem) per le famiglie più bisognose, con un valore mensile tra i 400 e gli 800 euro, erogabile per due mesi con domanda all’Inps entro giugno.

Spetterà alle famiglie con patrimonio mobiliare sotto i 10mila euro, fino a un massimo di 20mila euro in base al nucleo familiare e con Isee inferiore a 15mila euro. Si tratta di una misura di cui può beneficiare chi, durante l’emergenza, non ha avuto accesso ad altri interventi di sostegno. Scadenza domande: fine luglio.

Concerti e viaggi: il diritto al rimborso

Alla scadenza dei voucher (la cui validità è stata estesa da 12 a 18 mesi), gli organizzatori di viaggi e concerti dovranno provvedere al rimborso completo per gli eventi cancellati definitivamente, a causa dell’emergenza Coronavirus (ne abbiamo parlato qui: Rimborso concerto cancellato: novità nel Dl Rilancio). Il decreto prevede un fondo di ristoro di dieci milioni.

Spinta allo smart working

Smart working prorogato fino al 31 dicembre per il 50% dei dipendenti della pubblica amministrazione con mansioni che possono essere svolte da casa. La modifica al decreto Rilancio introduce poi il Piano organizzativo del lavoro agile, con il quale dal primo gennaio 2021 la percentuale salirà fino al 60% (ne abbiamo parlato qui: Smart working potenziato nella Pa: i nuovi traguardi).

Alitalia

Il decreto prevede tre miliardi da destinare alla ricapitalizzazione della nuova compagnia aerea Alitalia. Le concessioni già in essere per gestire gli aeroporti sono prorogate di due anni.

Il testo completo

Cliccando qui puoi scaricare il testo completo del provvedimento oggi all’esame del Senato.



1 Commento

  1. Scusi ma il bonus di cittadinanza digitale che fine ha fatto in questo articolo non vedo nulla in proposito. Grazie

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube