Politica | News

Centrodestra: l’incredibile ascesa di Giorgia Meloni

18 Luglio 2020 | Autore:
Centrodestra: l’incredibile ascesa di Giorgia Meloni

Fratelli d’Italia ha guadagnato più di 9 punti in un anno. La Lega ne ha persi 12. La coalizione ad un passo dalla maggioranza assoluta.

Più di nove punti percentuali guadagnati in un solo anno. Continua l’ascesa senza sosta di Giorgia Meloni, l’unica ad accumulare sempre più consensi non solo nel centrodestra ma in tutto il panorama politico italiano. La Lega non ha ancora il fiato di Fratelli d’Italia sul collo, il divario tra entrambi resta ancora ampio, ma è evidente che se si va avanti di questo passo gli equilibri nella coalizione saranno da rivedere.

Il dato emerge da un sondaggio commissionato dall’agenzia Dire all’istituto Tecnè ed effettuato in questi ultimi due giorni, cioè tra il 16 ed il 17 luglio, tenendo come riferimento le intenzioni di voto di 12 mesi fa e quelle espresse oggi.

Nell’arco di un anno, come detto, il partito della Meloni ha guadagnato il 9,4%, mentre il suo alleato, la Lega di Matteo Salvini, di consensi ne ha persi il 12,1%. Insomma, il Carroccio ha lasciato per strada più voti potenziali rispetto a quelli guadagnati da FdI.

Il risultato è che la Lega resta, comunque, il primo partito ma con il 24,9%, mentre Fratelli d’Italia ora si attesta al 16%, addirittura un punto in più rispetto al Movimento 5 Stelle, una delle principali forze di governo, fermo al 15%, vale a dire il 2,4% in meno sullo stesso mese del 2019.

Tra Lega e Fratelli d’Italia c’è il Partito Democratico, con il 20,2% dei consensi. Anche la formazione di Nicola Zingaretti registra un saldo negativo nell’arco dell’anno: ha perso il 3,4%.

Facendo due conti e confrontando le coalizioni, con gli attuali numeri il centrodestra avrebbe oggi un 49,2% di voti, mettendo insieme le percentuali già viste di Lega e Fratelli d’Italia e aggiungendo l’8,2% attribuito a Forza Italia. Ad un soffio, insomma, dalla maggioranza assoluta. I partiti che sostengono il Governo, invece, tra M5S, Pd, Italia Viva e La Sinistra, raccoglierebbero poco più del 40%. In ballo, però, c’è una percentuale ancora maggiore di potenziali astenuti e di incerti: oltre il 43%.

Infine, e per quanto riguarda la fiducia nel premier Giuseppe Conte e nel suo Governo, il 65,8% degli intervistati lo cambierebbe ben volentieri.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

1 Commento

  1. Certo che gli italiani hanno proprio la memoria corta!
    Ritornare a votare una come la Meloni, che ha per alleati il Berlusca e Salvini, due che ne hanno fatte quante Carlo in Francia, per non parlare dei trascorsi della Meloni, che per inciso ha appoggiato l’approvazione del MES e che ora lo demonizza, che non hanno mai aiutato il popolo italiano… è tutto dire!
    Per inciso, la Signora Meloni, su FB, banna chi le ricorda il suo passato o che le fa notare cosa non ha fatto per gli italiani…
    Spero che vada al governo per vedere quante delle promesse fatte e che sta facendo, concretizzerà!
    Questa signora fa parte della vecchia politica e dentro il suo armadio, sicuramente, ci saranno degli scheletri…

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube