Diritto e Fisco | Articoli

Professionisti: nuovi finanziamenti, fondi e sostegni dall’Unione Europea

8 Novembre 2013
Professionisti: nuovi finanziamenti, fondi e sostegni dall’Unione Europea

La Commissione europea sta definendo l’Action plan sui sostegni ad avvocati, commercialisti, medici, ingegneri e tutti i liberi professionisti; credito e fondi europei per gli studi.  

È in arrivo, dall’Unione europea, un deciso “Piano d’azione” sulle libere professioni (“Actin Plan”).

L’UE sta per varare importanti misure a sostegno dei professionisti dell’Euro-zona. Le novità di maggiore rilievo saranno:

– possibilità per i professionisti di partecipare ad appositi bandi e finanziamenti Ue;

– accreditamento delle Casse professionali e dei consorzi fidi di Confprofessioni come intermediatori finanziari per sostenere l’accesso al credito;

– migliore pubblicizzazione delle iniziative d’interesse per il settore.

Tutto parte dalla recente equiparazione, voluta dalla Commissione europea, fra liberi professionisti e piccole e medie imprese, entrambi visti come motori per lo sviluppo economico e l’occupazione. In altre parole, lo studio professionale viene ormai considerato uno strumento occupazionale e di traino per l’economia, con il riconoscimento di quella dote di “imprenditorialità” di cui si stanno ormai vestendo numerosi avvocati, commercialisti, ingegneri, medici, ecc.

La prima novità sarà la predisposizione di linee di finanziamento più adatte ai professionisti, messe a disposizione da Stati e Regioni.

Finora i fondi Ue erano già aperti ai professionisti, ma in concreto gran parte dei finanziamenti era tagliata esclusivamente sulle esigenze delle piccole e medie imprese. Ora si tenta di cambiare rotta, senza però creare nuove linee di fondi, ma utilizzando quelli già esistenti come l’Fse (Fondo sociale europeo).

Microcredito e finanziamenti sembrano i canali su cui l’Ue intende puntare di più. Quasi sicuramente partiranno incentivi fino a 150mila euro per l’acquisizione di studi.

Proprio in merito al microcredito, l’Ue intende accreditare le Casse professionali e i consorzi fidi dei professionisti (in Italia Fidiprof Nord e Fidiprof Centro Sud) quali intermediari finanziari su cui veicolare fondi Bei e Fei per controgarantire una parte di rischio e rendere possibili in tal modo migliori condizioni di finanziamento.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

1 Commento

  1. MI RIFERISCE LA SENATRICE BARBARA LEZZI CHE QUESTI FINANZIAMENTI SONO IN UN PIANO PER IL 2020, QUINDI SONO INUTILI, DIREI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube