Cronaca | News

Coronavirus: le regole del nuovo Dpcm

30 Luglio 2020 | Autore:
Coronavirus: le regole del nuovo Dpcm

Oggi, colloquio tra Governo e Regioni per definire gli ultimi dettagli. Rimangono gli obblighi di mascherina al chiuso e di distanziamento. Le attività ripartono.

Tra restrizioni che rimangono ed altre che verranno rimosse, sta per vedere la luce il nuovo Dpcm con cui Giuseppe Conte detterà le regole da seguire nelle prossime settimane contro la diffusione del coronavirus, dopo aver incassato il «sì» del Parlamento alla proroga dello stato di emergenza fino al 15 ottobre. Entrambi i provvedimenti (il decreto e la proroga) verranno firmati nelle prossime ore e, comunque, entro domani, giorno in cui scadono quelli vecchi. Prima, però, Conte sentirà i governatori insieme ai ministri della Salute e degli Affari regionali, Roberto Speranza e Francesco Boccia.

Le nuove linee guida punteranno a bloccare la nascita di nuovi focolai, un fenomeno che, purtroppo, sta riprendendo in alcune zone d’Italia, come in altri Paesi europei, Spagna in testa. Quindi, rimarrà l’obbligo di indossare la mascherina nei luoghi chiusi (negozi, uffici pubblici, centri commerciali, ecc.) e bisognerà mantenere ancora la distanza interpersonale di sicurezza di almeno un metro. Negli spazi all’aperto in cui non è possibile restare alla distanza prestabilita, occorrerà mettere la mascherina. Resta, comunque, il divieto di assembramento.

La mascherina è obbligatoria anche per i ristoratori, mentre i clienti dovranno indossarla ogni volta che si alzeranno dal tavolo, ad esempio per andare in bagno o per pagare il conto. Obbligo del dispositivo anche prima di iniziare l’allenamento in palestra, dal parrucchiere o nei centri estetici, negli ambulatori pubblici o privati, nelle strutture sanitarie, in musei, cinema o teatri, su treni, autobus o metropolitane. Commessi, gestori di catering, impiegati degli uffici aperti al pubblico, personale sanitario, baristi o camerieri non potranno mai toglierla.

Per quanto riguarda, invece, le restrizioni che verranno rimosse, con il nuovo Dpcm potranno ripartire sagre, fiere, eventi pubblici, ma anche navi da crociera e discoteche, ma a determinate condizioni che saranno stabilite oggi durante il colloquio tra Governo e Regioni e che si aggiungeranno a quelle sopra citate sull’uso delle mascherine e sul rispetto delle distanze di sicurezza per evitare assembramenti.



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube