Politica | News

Salvini a processo: ecco il voto del Senato sull’Open Arms

30 Luglio 2020 | Autore:
Salvini a processo: ecco il voto del Senato sull’Open Arms

Sì all’autorizzazione per inviare a giudizio il leader della Lega ed ex ministro dell’Interno. Determinante Renzi: «Non agì nell’interesse pubblico».

Con 149 voti a favore e 141 contrari, il Senato ha deciso di accogliere la richiesta di autorizzazione a procedere da parte del tribunale dei ministri di Palermo nei confronti di Matteo Salvini per la vicenda della Open Arms, la nave di una Ong spagnola bloccata la scorsa estate per 19 giorni con oltre 160 migranti a bordo. L’allora ministro dell’Interno firmò un decreto che impediva lo sbarco degli immigrati. Secondo Salvini (ed i senatori del centrodestra che lo appoggiano), fu una decisione presa d’accordo con tutto il Governo. Secondo la maggioranza, però, Salvini agì per conto suo per questioni ideologiche o di politica convenienza. Il capo della Lega, dunque, potrà essere rinviato a giudizio.

Durante il dibattito di oggi al Senato, il nodo finale l’ha sciolto un Matteo, il Renzi. Il peso dei suoi 18 senatori era determinante per sapere se sarebbe finito a processo l’altro Matteo, il Salvini, quando, dai suoi uffici del ministero dell’Interno dotati di aria condizionata, tenne bloccati i migranti sotto un sole cocente. Italia Viva aveva in mano il cerino e, alla fine, ha deciso di votare con la maggioranza di cui fa parte: «Salvini non agì nell’interesse pubblico». Ecco il verdetto di Renzi. L’ex capo del Viminale, dunque, dovrà affrontare un secondo processo, dopo quello relativo alla nave Gregoretti in cui dovrà rispondere delle stesse accuse.

Petto in fuori, Matteo Salvini ha detto di non temere i giudici. Anzi, ai senatori in Aula a Palazzo Madama ha detto: «Mi fate un favore a mandarmi a processo. Vado a testa alta. Quando capiterà a voi, saranno i cittadini a giudicarvi. I tifosi dei porti aperti hanno le mani sporche di sangue».



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube