Diritto e Fisco | Articoli

Punti patente: quanti se ne possono recuperare?

2 Agosto 2020
Punti patente: quanti se ne possono recuperare?

Come funziona la patente a punti: quanti punti è possibile avere se non si commettono infrazioni o a seguito di una multa stradale o un corso di recupero?

Tutti sanno come funziona la patente a punti: per alcune infrazioni al codice della strada la legge prevede, oltre alla sanzione pecuniaria vera e propria, una sanzione accessoria costituita dalla decurtazione dei punti dalla patente. La licenza di guida parte, di base, con 20 punti che possono aumentare o diminuire a seconda, appunto, della condotta tenuta dal conducente. Così però come la riduzione non può mai scendere al di sotto dello zero – soglia oltre la quale la patente viene sospesa e l’interessato è costretto a fare un corso di recupero per tornare a guidare – non è neanche possibile incrementare i punti oltre un certo limite. Come dire che esiste un limite minimo e massimo dei punti della patente.

Scopo di questo articolo è appunto spiegare quanti punti patente si possono recuperare sia dopo un’infrazione che in assenza di violazioni e qual è il punteggio massimo che una patente “immacolata” può raggiungere. 

Ma procediamo con ordine. 

Quanti punti vengono sottratti dopo una multa?

Non tutte le multe prevedono la decurtazione dei punti dalla patente. Ce ne sono alcune – come il divieto di sosta – per le quali è prevista solo la sanzione pecuniaria ed altre in cui, invece, si accompagna sempre la sottrazione dei punti (non è a discrezione dell’organo accentratore ma una conseguenza prevista dalla legge).

L’entità della decurtazione dei punti varia a seconda della gravità dell’infrazione commessa. Così ci sono sanzioni per le quali la patente scala di 10 punti e altre di 1 solo punto. 

Per i neopatentati (primi 3 anni di patente) i punti delle sanzioni sono raddoppiati (es. se la sanzione prevede 5 punti, per un neopatentato saranno 10).

Puoi trovare, sull’argomento, tutte le informazioni di cui necessiti nell’articolo “Come recuperare i punti della patente“. In alternativa, puoi confrontare la tabella allegata all’articolo 126 del codice della strada che contiene l’elenco con il dettaglio dei punti sottratti per ogni singola multa.

Come recuperare i punti della patente?

Se ti vengono sottratti i punti dalla patente a seguito di una contravvenzione, puoi recuperare i tuoi 20 punti iniziali se, per due anni di seguito, non subisci altre multe che comportano la sottrazione dei punti. Così, ad esempio, se un conducente perde 10 punti a causa di un eccesso di velocità, li può recuperare se, nel biennio successivo, tiene una condotta di guida perfetta, senza commettere infrazioni.

Se invece non commetti alcuna violazione al codice della strada, ogni due anni ti vengono regalati 2 punti aggiuntivi che si vanno a sommare a quelli che già hai. Ad ogni modo, la tua patente non può mai raggiungere più di 30 punti (anche in caso di buona condotta).

Puoi anche reintegrare la tua patente in modo parziale, di 6 o 9 punti (a seconda del tipo di patente) frequentando appositi corsi da effettuarsi prima che la dotazione si esaurisca.

I neopatentati che nei primi tre anni di patente non commettono infrazioni, avranno 1 punto di bonus per ogni anno trascorso, arrivando ad un massimo di 3 punti.

Quanti punti ha la mia patente?

Quando ti è stata data la patente ti sono stati assegnati, di base, 20 punti. 

L’entità dei punti che attualmente residuano sulla tua patente dipende dalle eventuali multe che hai successivamente collezionato e da quanto tempo è passato dall’ultima infrazione: come detto, infatti, se sono decorsi più di due anni dall’ultima multa, avrai di nuovo 20 punti. 

Per sapere quanti punti hai sulla patente puoi:

  • telefonare al numero verde 848.782.782 da telefono fisso. Non è un numero verde, ma il costo è quello di una telefonata urbana. Seguendo le istruzioni che ti verranno fornite, potrai sapere quanti punti hai sulla patente;
  • collegarti al sito www.ilportaledellautomobilista.it e, dopo esserti registrato, conoscere il saldo punti della patente.  

Punti patente: quanti se ne possono recuperare?

Puoi recuperare i punti persi dalla patente – a causa di una o più multe – in due modi:

  • attendendo due anni senza commettere infrazioni che implichino la decurtazione di punti (son esclusi quindi i divieti di sosta): in tal caso, puoi recuperare tutti e 20 i punti della patente, a prescindere da quanti te ne sono rimasti. Quindi, ad esempio, se hai 1 solo punto sulla patente, dopo un biennio te ne vengono assegnati 19 se non commetti infrazioni. Se ne hai 19, te ne viene assegnato 1 solo nello stesso arco di tempo e alle medesime condizioni;
  • partecipando a un corso di recupero punti patente. A tal fine, puoi recuperare 6 punti a chi ha la patente A o B, 9 punti a chi possiede la patente C, C+E, D, D+E o la patente B con il certificato di abilitazione professionale.

Per le patenti A1 A2 A, B96 E BE il corso dura 12 ore e deve essere svolto entro 2 settimane consecutive. Ogni lezione può durare al massimo 2 ore. Si possono fare al massimo 4 ore di assenza che devono comunque essere recuperate. Lo svolgimento del corso ti permette di recuperare massimo 6 punti, per arrivare ad un massimo di 20. Ad esempio, se hai una patente con 16 punti, con la frequentazione del corso puoi raggiungere 20 punti e non 22.

Dunque, devi tenere conto che:

  • seguendo gli appositi corsi delle scuole guida, non puoi avere più di 20 punti sulla patente;
  • non commettendo infrazioni stradali, la tua patente non può raggiungere più di 30 punti, che ti verranno accreditati con 2 punti per ogni 2 anni senza multe.

Che succede se la patente scende a zero punti?

Se dalla tua patente vengono sottratti tutti i punti ti viene fatto obbligo di procedere alla revisione entro 30 giorni dalla notifica che la dispone. Se non lo fai, la patente ti viene sospesa. 

Pertanto, durante il periodo in cui la patente ha “zero punti”, il conducente può circolare liberamente, cercando comunque di evitare nuove violazioni stradali e, nello stesso tempo, dovrà procedere di nuovo all’esame sia teorico (a quiz) che pratico della patente. 

Ad ogni modo, le decurtazioni possono produrre al massimo l’azzeramento del punteggio che, quindi, non scenderà mai sotto quota zero. Pertanto, se hai 2 punti sulla patente e subisci una contravvenzione che prevede una decurtazione di 6 punti, la tua patente va a zero e non a -4.

Se non ci si presenta all’esame di revisione, la patente viene ritirata e sarà riconsegnata al legittimo proprietario solo in seguito allo svolgimento dello stesso. Se invece l’esame ha un esito negativo, la patente è revocata ovvero distrutta, e tutte le patenti precedentemente conseguite non esistono più; in questo nefasto caso occorre aspettare almeno un anno per conseguire una nuova patente. 

Se superi l’esame, ti viene riconsegnata la patente con tutti e 20 i punti iniziali.  



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube