Decreto Agosto: le nuove misure in arrivo

3 Agosto 2020 | Autore:
Decreto Agosto: le nuove misure in arrivo

Cig con contributo delle imprese, sgravi contributivi sulle assunzioni e proroga del divieto dei licenziamenti nella manovra d’estate.

Cassa integrazione

Innanzitutto, la proroga della Cassa integrazione: secondo le bozze del Decreto Agosto che in settimana sarà varato dal Consiglio dei ministri, sarà prolungata di 18 settimane, ma 9 di esse verranno finanziate dalle imprese che non hanno avuto cali di fatturato oppure li hanno riportati in maniera lieve, inferiore al 20% rispetto al periodo pre-emergenza Covid.

Questo contributo a carico delle aziende sulle Cig servirà per contrastare i furbetti della Cassa integrazione: più di un’impresa su quattro, secondo le elaborazioni incrociate tra Inps e l’Agenzia delle Entrate, ha ottenuto la Cig per i propri lavoratori pur senza essere in crisi.

Contributi

Per disincentivare il ricorso a questo strumento, è previsto uno sgravio contributivo per le imprese che non chiederanno nuove Casse integrazioni dopo averle utilizzate nei mesi scorsi: lo sconto dovrebbe essere di 4 mesi di contributi per ogni lavoratore ripreso in attività.

Indennità e bonus

Poi, c’è in cantiere la proroga di due mesi delle indennità di disoccupazione (Naspi e Discoll) in scadenza a maggio e giugno e il rifinanziamento delle indennità, per i mesi di giugno e luglio, dei lavoratori stagionali nei settori del turismo, dello spettacolo e degli stabilimenti termali, che così dovrebbero ottenere il bonus Covid per altri due mesi.

Incentivi alle assunzioni

Ma la novità rispetto ai precedenti provvedimenti emergenziali sono gli incentivi per chi assume. Sono in arrivo sgravi contributivi a favore dei datori di lavoro, sia per chi riporterà in attività i lavoratori attualmente posti in Cassa integrazione, sia per chi effettuerà nuove assunzioni a tempo indeterminato entro la fine del 2020.

Licenziamenti

Infine, dovrebbe esserci la proroga del divieto di licenziamenti fino alla fine dell’anno; un argomento molto combattuto ma che occorre decidere in fretta, visto che l’attuale scadenza del blocco è fissata al 17 agosto e senza interventi si teme un’ondata di cessazioni di rapporti che metterebbe in crisi milioni di famiglie con il rischio di tensioni sociali.

Tregua fiscale

Oltre al lavoro, un altro comparto caldo è quello fiscale: qui si prevede una rimodulazione delle scadenze di pagamento delle imposte sospese nei mesi scorsi, per evitare l’ingorgo fiscale. Senza interventi, infatti, i versamenti dovrebbero riprendere il 16 settembre; così il Governo pensa a una rateazione fino alla fine dell’anno.

E ci sarà anche lo stop alla riscossione, che non riprenderà a settembre: si punta a una proroga della sospensione fino a dicembre o almeno fino a novembre. Mentre per quanto riguarda gli incentivi ai pagamenti digitali, arriva il bonus per chi paga con carte o bancomat.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube