Business | Articoli

Gli assegni non giustificati da documentazione commerciale sono ricavi in nero

17 Settembre 2014
Gli assegni non giustificati da documentazione commerciale sono ricavi in nero

Presunzioni bancarie: l’accertamento è valido se non c’è contabilità che giustifichi il titolo ricevuto.

È legittimo l’accertamento induttivo sulla società basato sull’emissione di assegni da parte dell’amministratore non giustificati da documentazione commerciale.

Lo ha sancito la Cassazione con una recente sentenza [1]. La Corte ha accolto il ricorso dell’Agenzia delle entrate presentato contro una società sospettata di aver fatto operazioni non fatturate di acquisto e rivendita di beni.

Con questa sentenza la Suprema corte rafforza la validità degli accertamenti fondati sulle presunzioni bancarie.

In particolare per il Collegio di legittimità l’emissione di assegni da parte dell’amministratore, non giustificata da documentazione commerciale, fa infatti legittimamente presumere che la società abbia effettuato operazioni non fatturate di acquisto e rivendita di beni, potendosi partire dalla presunzione prevista dalla legge [2], per la quale i prelevamenti annotati nei conti correnti bancari, se il contribuente non ne indica il beneficiario, sono considerati relativi ad acquisti.

Secondo la Cassazione, gli organi di controllo fiscale sono giustamente partiti dal dato presunto che tutti i prelevamenti dai conti dell’imprenditore sono serviti per acquistare merci relative alla produzione e commercio della società.


note

[1] Cass. sent. n. 19555 del 17.09.2014.

[2] Prevista dall’art. 51 comma 2 del Dpr n. 633/72.

Autore immagine: 123rf com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube