Business | Articoli

Vuoi offrire solarium abbronzati? Devi chiedere l’autorizzazione al Comune

18 Settembre 2014 | Autore:
Vuoi offrire solarium abbronzati? Devi chiedere l’autorizzazione al Comune

La messa a disposizione del pubblico di uno o più lettini solari costituisce attività di estetista e richiede l’acquisizione di specifiche autorizzazioni.

 

L’attività di estetista comprende tutte le prestazioni ed i trattamenti eseguiti sulla superficie del corpo umano il cui scopo esclusivo o prevalente sia quello di mantenerlo in perfette condizioni, di migliorarne e proteggerne l’aspetto estetico, modificandolo attraverso l’eliminazione o l’attenuazione degli inestetismi presenti, indipendentemente dal fatto che si utilizzino delle tecniche manuali o degli apparecchi elettromagnetici a uso estetico [1]. Tra quest’ultimi rientrano anche tutte le lampade UVA [2].

A rigor di logica ciò comporta che l’autorizzazione di estetista deve essere conseguita anche nel caso in cui si offrono al pubblico dei bagni solari tramite apparecchiature elettroniche del tutto automatiche o direttamente attivate dall’utente [3]. Poco importa che l’acquisto dei macchinari sia nella disponibilità di chiunque o che alcuni modelli non richiedono alcuna preparazione per il loro utilizzo. Ciò che rileva è la messa a disposizione della clientela di uno strumento ad uso estetico, che obbliga l’offerente a possedere una qualifica idonea a fronteggiare le emergenze qualora dovessero sorgere. Inoltre non sortisce alcun effetto un’eventuale contestazione, in sede amministrativa o giurisdizionale, volta ad eccepire l’esiguità dell’attività svolta rispetto a quella principale, poiché la legge non pone limiti nella distinzione tra ciò che è lecito e ciò che non lo è. Unica scriminante è il possesso dei requisiti professionali, anche perché chi si reca in un centro estetico presuppone di rivolgersi a specialisti dall’indubbia competenza e vi accede con la convinzione di beneficiare di una continua assistenza del personale di servizio [4].

D’altra parte l’impiego di lettino abbronzanti potrebbe arrecare seri danni alla salute e alla sicurezza pubblica. Da qui il dovere, per chi volesse prestarli all’esterno, di:

1. seguire un corso e sostenere gli esami per acquisire il titolo abilitativo di estetista;

2. ottenere l’autorizzazione comunale, rivolgendosi agli uffici nel cui territorio si intende offrire il servizio.

Il mancato rispetto delle fasi su citate comporta la commissione di un illecito e legittima le autorità a disporre la sospensione dell’attività esercitata.

note

[1] Art. 1, l. 4.01.90, n. 1.

[2] Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 12.05.11, n. 110.

[3] Cass. sent. 3244 del 02.03.12.

[4] Cons. Stato sent. 4132 del 04.08.14.


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA