Buone notizie sul vaccino contro il Coronavirus

5 Agosto 2020
Buone notizie sul vaccino contro il Coronavirus

Promettente il candidato di Novavax, che si aggiunge ai vaccini che hanno già dato un buon esito in termini di sperimentazione sull’uomo.

Risultati incoraggianti dal preparato artificiale di Novavax contro il Coronavirus. L’azienda americana, che sta lavorando a un vaccino antiCovid che dia immunità all’infezione polmonare, ha ultimato gli studi preliminari che contengono i risultati delle prime somministrazioni. Ne ha parlato il New York Times in un articolo in cui definisce incoraggianti gli esiti dei test.

Gli studi e i risultati

I volontari che hanno accettato di sottoporsi alla sperimentazione sono stati 56. Ne è emerso che il candidato vaccino, per il quale l’azienda ha firmato un accordo da oltre un milione e mezzo di dollari col governo Usa, produce una gran quantità di anticorpi e non dà effetti collaterali gravi. L’altro dei due studi preliminari è stato invece portato avanti su un gruppo di scimmie che, con la somministrazione, hanno ottenuto una buona protezione dal Sars-CoV2.

Il Nyt cita un virologo, John Moore, che non ha preso parte a nessuno dei due studi e che ritiene che il preparato artificiale di Novavax sia il più impressionante che ha esaminato, a livello di risultati, rispetto ai vaccini al momento in corso di sperimentazione.

Certo, si tratta pur sempre di primi dati che riguardano un campione esiguo di volontari (ancor più stupefacenti se si pensa che Novavax, azienda poco conosciuta dello Stato del Maryland, non ha mai realizzato un proprio vaccino da quando è sul mercato, cioè da più di trent’anni). È il limite evidenziato dalla virologa Angela Rasmussen, della Columbia University, anche lei interpellata dal Nyt che sottolinea come, per quanto incoraggianti possano essere gli esiti dei due studi preliminari, finché avremo in mano solo questi ultimi, non si potrà dire se il vaccino di Novavax è davvero sicuro. Per questo occorrerà una sperimentazione su scala più vasta.

Il punto sui vaccini più avanzati

Il vaccino Novavax tra la ventina di farmaci che hanno superato il primo ciclo di test di sicurezza sull’uomo. Altri vaccini sono arrivati alla fase 3, quindi a uno stadio più avanzato di sperimentazione, su un totale di 218 candidati vaccini che si stanno studiando.

Buone notizie sono arrivate di recente da Astrazeneca e Jenner Institute dell’università di Oxford, che stanno lavorando anche con l’azienda italiana Irbm: il loro potenziale vaccino antiCovid, per ora, è sicuro e produce una risposta immunitaria, stando ai primi dati pubblicati da Lancet.

Anche Moderna, azienda americana, ha reso noti gli esiti promettenti dei suoi test su 45 persone, che avevano prodotto una buona risposta a livello di anticorpi e nessun effetto collaterale; la società ha appena avviato la sperimentazione di fase 3, che coinvolgerà trentamila adulti sani e permetterà di avere dati più precisi e rassicuranti sulle proprietà di questo preparato.

C’è poi il candidato vaccino di CanSino Biologics in Cina, anch’esso con buoni risultati in termini di risposta immunitaria, e quello tedesco di BionTech e Pfizer che, dopo l’iniezione, ha indotto anticorpi neutralizzanti e lievi reazioni avverse ed è appena entrato in fase 3.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube