Business | News

L’oro tocca prezzi da record

6 Agosto 2020 | Autore:
L’oro tocca prezzi da record

Balzo delle quotazioni che raggiungono i massimi storici. La crescita è del 35% da inizio anno. I motivi della corsa: bene rifugio, ma non solo.

Quotazioni al galoppo per l’oro, che ha sfondato la barriera dei 2.000 dollari l’oncia e, adesso, registra il nuovo massimo storico, con un prezzo che raggiunge i 2.050 dollari. Da inizio anno, l’oro ha accresciuto il proprio valore del 35% e, negli ultimi giorni, c’è stata l’impennata.

Questa “corsa all’oro” ha una spiegazione, anzi, più di una, che in questo periodo lo rende appetibile agli investitori, grandi e piccoli, ed ai risparmiatori.

La prima e più classica è che l’oro è il bene rifugio per eccellenza, che offre protezione dalle turbolenze finanziarie, come quelle che si stanno verificando in questo periodo di emergenza economica Coronavirus.

In questi mesi, le Borse di tutto il mondo sono sempre sull’ottovolante: ogni giorno, le quotazioni riportano sbalzi consistenti, sia per le azioni che per le obbligazioni ed i titoli di Stato e questo induce molti ad investire nel metallo giallo, ritenuto più solido. Non è neppure necessario acquistarlo fisicamente, perché esistono numerosi strumenti finanziari che consentono di comprare oro online mediante prodotti quotati.

Il secondo motivo che adesso rende l’oro appetibile è la protezione dall’inflazione: si ritiene che offre tutela contro l’aumento dei prezzi, in modo da mantenere integro il valore dei risparmi nel tempo.

Ci sono poi altre ragioni più specialistiche ma ben note agli operatori finanziari ed ai grandi investitori: l’oro ha una correlazione inversa con i tassi di interesse e, quindi, tende a salire quando essi sono bassi, proprio come sta accadendo in questo periodo a causa delle politiche fiscali espansive delle banche centrali.

Infine, l’oro a livello mondiale è quotato in dollari e la sua quotazione tende ad apprezzarsi quanto più quella del biglietto verde scende e, dunque, rende conveniente l’acquisto. Anche questo deprezzamento del dollaro è un fenomeno attuale: negli ultimi giorni, è diventato quasi un crollo.

Con questi fattori all’opera che spingono nella stessa direzione, è inevitabile che il prezzo dell’oro sia salito ed è probabile che continuerà a farlo nel prossimo futuro, se permarrà la situazione di incertezza economica ed anche politica legata all’andamento della pandemia di Coronavirus, che sta mettendo a rischio la tenuta dei principali sistemi mondiali.



10 Commenti

  1. Buongiorno. Io ho un po’ di oro che non ho mai usato. Avete presenti quelle catene che vi regalavano ai battesimi? Ecco, non mi sono mai sognato di indossarle. Non uso gioielli in generale. Solo orologi. Quindi, ora sto pensando di togliermelo e cercare di racimolare un po’ di soldi o almeno scambiarlo con qualche regalo da poter fare alla mia ragazza. ora, vorrei sapere cosa ne pensate della vendita dell’oro? Meglio vendere oro in gioielleria o presso un Compro oro?

    1. Sia i Compro oro sia le gioiellerie rappresentano validi canali di vendita. Quello che fa la differenza sono la competenza e l’esperienza acquisita in questo particolare settore.Bisogna, infatti, considerare che per una gioielleria la valutazione e l’eventuale acquisto di oro usato rientrano fra le attività secondarie mentre per i Compro oro, la stima dei gioielli è il servizio principale.I Compro oro, inoltre, passano in rassegna decine e decine di gioielli usati tutti i giorni e ciò potrebbe essere indice di una maggiore sicurezza e affidabilità.

  2. Salve, vorrei rivolgermi ad un Compro oro per la vendita dei miei vecchi gioielli (usati, ovviamente). Come faccio a trovare un’attività che sia seria e professionale e non rischiare di incappare in truffatori?

    1. Il soggetto che decide di rivolgersi ad un Compro oro per la vendita dei propri gioielli usati, al fine di individuarne uno professionale, deve tenere conto di determinati elementi.Innanzitutto, deve accertarsi che il locale sia dotato di un sistema di videosorveglianza, collegato con la questura del posto.
      In più, l’operatore Compro oro:
      deve essere dotato di specifiche bilance per la quotazione dei gioielli usati, contrassegnate dalla presenza di un bollino verde che ne attesta l’omologazione Ce-M. Nello specifico si tratta di una certificazione rilasciata dall’ufficio metrico della Camera di Commercio, che va rinnovata periodicamente. Il bollino verde affisso sullo strumento di pesatura deve essere evidente e deve riportare la data di scadenza;
      deve essere in possesso di una regolare licenza, rilasciata dalla questura competente dopo le opportune verifiche di conformità. Tale licenza deve essere esposta nel locale;
      a fine transazione, deve rilasciare una ricevuta contenente i dati della compravendita (peso, quantitativo, prezzo e identificazione dell’oggetto).

  3. Io vorrei portare dei gioielli ormai passati di moda da un compro oro. Che senso ha lasciarli in cassaforte e non poter sfruttare nè l’oro nè avere soldi a disposizione. Ormai, l’oro giallo non si usa nemmeno più come un tempo. Però non vorrei svendere i miei gioielli solo per queste ragioni. Quindi, vorrei capire un po’ come viene effettuata la valutazione nei Compro oro?

    1. Il prezzo di acquisto dell’oro usato al quale, di solito, fanno riferimento le pubblicità dei Compro oro, è quello relativo all’oro puro 999. Bisogna, però, considerare che nella maggior parte dei casi per la fabbricazione dei gioielli viene adoperato oro 750; ciò vuole dire che su 24 parti, 18 sono di oro puro mentre le restanti 6 sono formate da altri metalli. Perciò, si parla anche di oro 18 carati.Ne consegue che il prezzo al grammo dell’oro usato è più basso di quello che compare nella pubblicità. Infatti, se si vuole calcolare il prezzo dell’oro usato 18 carati, da quello pubblicizzato bisogna sottrarre il 35%. In più, non esiste un prezzo di vendita fisso per l’oro usato poiché questo varia a seconda del banco metalli al quale ci si rivolge e dall’oscillazione della quotazione dell’oro come materia prima. Ogni operatore, quindi, è libero di decidere il proprio margine di guadagno per l’acquisto dell’oro usato.Pertanto, è consigliato rivolgersi a più Compro oro così da individuare quello che pratica il prezzo più conveniente nonché controllare la quotazione dell’oro, essendo la stessa assai altalenante. E’ opportuno precisare che a questo tipo di compravendita non si applica Iva.

  4. Da cosa dipende che ogni tipo di oro venga pagato di più o di meno? ho la necessità di reperire un gruzzolo per affrontare una spesa. Quando conviene vendere oro usato?

    1. Non è scontato che la quotazione dell’oro veda un rialzo nel breve o nel medio termine. Le statistiche, ad esempio, dicono che nel 1980 il metallo prezioso è sceso di un terzo del suo valore e che non si è ripreso per una ventina di anni. Troppo tempo per rimandare la sistemazione della casa o il matrimonio di tuo figlio che, a quel punto, avrà già chiesto un prestito in banca, pagato tutti i debiti e invitato te alla festa di laurea di tuo nipote. Festa alla quale tua moglie può indossare quella collana che non hai mai venduto, sperando che l’oro ti fosse stato pagato di più.Domanda per niente semplice: a quale prezzo conviene oggi vendere oro usato? Dipende da quello che vuoi vendere.
      Pur rischiando di fare una battuta scontata, bisogna comunque dire che «non è oro tutto quello che luccica». Nel senso che non tutto l’oro è uguale e, pertanto, non ha la stessa quotazione. C’è l’oro puro, quello 24 carati (detto anche oro 999). C’è anche quello «di gioielleria» 18 carati (il 750), 14 carati, 12 o 9 carati. Più si scende, ovviamente, più si perde in purezza e più bassa è la stima.
      Con l’inizio del 2020, mediamente (cioè euro in più, euro in meno), il prezzo dell’oro è quotato come segue:
      oro 24 carati: da 41 a 43 euro al grammo;
      oro 18 carati: da 22 a 30 euro al grammo;
      oro 14 carati: da 9 a 22 euro al grammo;
      oro 12 carati: da 9 a 19 euro al grammo;
      oro 9 carati: da 9 a 12 euro al grammo.
      Da cosa dipende che ogni tipo di oro venga pagato di più o di meno? Dal peso dell’oggetto che vuoi vendere.

  5. Un’informazione riguardo la vendita nei compro oro. Per ogni operazione, gli operatori dei compro oro cosa dovranno indicare? Devo fornire i miei dati personali?

    1. Gli operatori dovranno predisporre una scheda in cui si dovranno indicare:
      i dati identificativi del cliente;
      gli estremi che identificano il pagamento se avvenuto non con contanti;
      descrizione dell’oggetto venduto;
      quotazione di oro e dei metalli preziosi contenuti nell’oggetto venduto;
      due foto digitali dell’oggetto venduto;
      data e ora dell’operazione;
      importo pagato e mezzo di pagamento prescelto;
      la destinazione data all’oggetto ed i dati completi che identificano l’acquirente (altro compro oro o cliente).
      Al cliente viene rilasciata una ricevuta che comprende tutte le informazioni acquisite.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube