Cronaca | News

Coronavirus: prudenza in vacanza

6 Agosto 2020
Coronavirus: prudenza in vacanza

Il presidente del Css: «L’Italia è in una situazione tra le più favorevoli al mondo ma serve rigore». Uno snodo critico sarà la riapertura delle scuole.

Il Coronavirus è ancora in circolazione, non è possibile allentare le misure di contenimento e nei comportamenti quotidiani non bisogna abbassare la guardia, neppure durante la bella stagione. Oggi ai moniti degli esperti si aggiunge la voce del presidente del Consiglio superiore di Sanità, Franco Locatelli, che in un’intervista al Corriere della Sera lancia un appello e raccomanda prudenza in vacanza.

«L’Italia è in una situazione tra le più favorevoli al mondo. Però ai vacanzieri raccomandiamo senso di responsabilità», dice il presidente del Css, sottolineando che «il virus circola e nel 27% circa dei casi viaggia con gli asintomatici», come è emerso dai recenti risultati dell’indagine di sieroprevalenza. Il risultato delle disattenzioni è – avverte Locatelli – che «rischiamo di poter essere magari contagiati da persone che stanno bene».

Poi, alludendo anche agli ultimi risultati sulla diminuzione dei contagi, ribadisce che «l‘Italia è messa meglio di tanti altri Paesi». Non è il solo esperto a dirlo: lo afferma anche il direttore generale dell’Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus in un messaggio di compiacimento inviato al ministro della Salute, Roberto Speranza.

Però, nonostante questo andamento favorevole, Locatelli ammonisce: «non dobbiamo vanificare i risultati ottenuti abbandonando la responsabilità nei comportamenti individuali o venendo meno a quelle scelte improntate alla massima prudenza che ci hanno portato fuori dalla situazione più difficile. È un periodo di vacanza che gli italiani si devono meritatamente godere, ma senza dimenticare cosa è accaduto in questi mesi».

Locatelli individua quali saranno i prossimi tre passaggi critici per superare l’epidemia: la ripresa delle attività didattiche frontali nelle scuole, gli sforzi per trovare quanto prima possibile vaccini sicuri ed efficaci e infine le terapie.

Su quest’ultimo aspetto, l’esperto ritiene «di grande prospettiva» quella degli anticorpi monoclonali: sono «farmaci che impediscono il legame del virus al recettore presente sulle cellule umane.» Potrebbero offrire – dice il presidente del Css – «un’arma terapeutica di grande efficacia ed è importante che l’Italia vi stia investendo».



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube