Diritto e Fisco | Articoli

Successione: chi paga le imposte ipocatastali?

15 Agosto 2020
Successione: chi paga le imposte ipocatastali?

Mio nonno è deceduto. Nel suo testamento ha lasciato tutto alla badante che ora si trova momentaneamente all’estero ed un legato immobiliare a mia madre. Mia madre si occuperà di presentare la dichiarazione di successione. Dovrà pagare per intero le imposte ipotecarie e catastali? Mia madre dovrà farsi carico di tutte le imposte ipocatastali o solo della quota corrispondente alla parte di sua competenza? 

Le norme in materia di imposte ipotecarie e catastali (articolo 11 del decreto legislativo n. 347 del 1990) stabiliscono che sono tenuti al pagamento integrale dell’imposta ipotecaria e catastale coloro i quali richiedono le formalità di trascrizione, iscrizione, rinnovazione e annotazione nei pubblici registri immobiliari e coloro che richiedono le volture catastali; inoltre sono tenuti in solido al pagamento delle imposte ipotecarie e catastali tutti coloro nel cui interesse è stata richiesta la formalità o la voltura catastale.

Siccome la dichiarazione di successione (oggi presentabile esclusivamente in modalità telematica) contiene anche la richiesta di effettuazione delle volture catastali, ne deriva che anche sua madre è obbligata, nei confronti del fisco, al pagamento integrale delle imposte ipocatastali proprio perché sarà lei a presentare la dichiarazione di successione con domanda di voltura catastale e perché la voltura catastale è richiesta anche nel suo interesse.

Ricordo che ai sensi dell’articolo 29, n.1, lettera n bis), decreto legislativo n. 346 del 1990 (Testo unico imposta successioni e donazioni) dalla dichiarazione di successione devono risultare gli estremi dell’avvenuto pagamento delle imposte ipotecarie e catastali, di bollo e delle tasse ipotecarie.

Riassumendo: nei confronti del Fisco sua madre è tenuta al pagamento integrale delle imposte ipotecarie e catastali (non solo della quota di sua pertinenza) perché così stabilisce la legge a carico di chi presenta la dichiarazione di successione con annessa domanda di voltura catastale e a carico del soggetto nel cui interesse viene richiesta la voltura catastale o le altre formalità (trascrizione, iscrizione, rinnovazione e annotazione nei pubblici registri immobiliari).

Quindi, se l’erede (la badante) non provvede a consegnare a sua madre, prima della presentazione della dichiarazione di successione, l’importo, corrispondente alla sua quota di imposte ipotecarie e catastali, toccherà a sua madre versare l’intero importo (ed in ogni caso, se fosse versata prima della presentazione della dichiarazione di successione solo una parte delle imposte ipotecarie e catastali, successivamente il fisco potrà recuperare la differenza non versata integralmente anche nei confronti di sua madre).

Ovviamente, e concludo, successivamente sua madre avrà diritto di recuperare dall’erede la quota parte delle imposte ipotecarie e catastali di spettanza dell’erede che lei versò al fisco.

Articolo tratto dalla consulenza resa dall’avv. Angelo Forte



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube