Cronaca | News

Il Tar lascia chiuse le discoteche

19 Agosto 2020 | Autore:
Il Tar lascia chiuse le discoteche

Respinto il ricorso dei sindacati dei gestori contro l’ordinanza del ministero della Salute. Divieto confermato almeno fino al 7 settembre.

Il Tar del Lazio ha deciso di respingere il ricorso presentato dal sindacato dei gestori delle discoteche contro l’ordinanza del ministero della Salute che ha disposto la chiusura dei locali e delle sale da ballo. Resta, dunque, il divieto di apertura almeno fino al 7 settembre.

Quello del Tar è un decreto cautelare, in attesa della decisione collegiale già fissata per la prima udienza utile, in programma il 9 settembre. Il parere del Tribunale amministrativo regionale si basa sul fatto che «nel bilanciamento degli interessi, la posizione dell’Associazione dei gestori delle sale da ballo risulta recessiva rispetto all’interesse pubblico alla tutela della salute nel contesto della grave epidemia in atto».

Secondo il Tar, «la natura dei danni ne consente in linea di principio la successiva reintegrazione anche per equivalente, nel caso che il giudizio abbia esito favorevole alla parte ricorrente» e va tenuto conto della «comune volontà della Conferenza dei presidenti delle regioni e del Ministero dello sviluppo economico di aprire con immediatezza un tavolo di confronto con le Associazioni di categoria, al fine di individuare gli interventi economici di sostegno nazionali al settore».



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube