Tech | Articoli

Cellulari e tablet ora utilizzabili durante il volo in aereo

18 Novembre 2013
Cellulari e tablet ora utilizzabili durante il volo in aereo

Smartphone, tablet, lettori mp3, ipad, ipoad, ebook: potranno rimanere accesi, in modalità aereo, durante le fasi di decollo e atterraggio.

Chi non ha mai assistito alle puntuali raccomandazioni, da parte delle assistenti di volo, di chiudere cellulari e tablet durante le fasi di atterraggio e decollo dell’aereo. Una preliminare supervisione da cui, immancabilmente, il furbetto di turno cerca di sottrarsi, mantenendo acceso il proprio dispositivo fino “all’ultimo” secondo.

Eppure, ormai, siamo tutti informati del fatto che smartphone, e-reades, e-book, lettori mp3, ipad e similari possono restare accesi solo in “modalità aereo” durante il volo, mentre vanno rigorosamente spenti durante le fasi preliminari e conclusive del viaggio.

I tempi però stanno per cambiare. Infatti, l’Agenzia europea per la sicurezza ha annunciato che, per la fine di questo mese, verranno pubblicate delle nuove linee guida che consentiranno ai passeggeri di utilizzare i dispositivi elettronici anche durante le fasi di decollo e atterraggio. Ovviamente in “flight mode”. E ciò senza che sia compromessa la sicurezza dell’aereo.

Le nuove linee guida saranno applicabili con tutti i vettori europei.

Insomma, è imminente il giorno in cui ci si potrà far cullare da una canzone rilassante, con le cuffie del proprio lettore, anche durante la critica fase di discesa.

Non solo: si sta valutando la possibilità di utilizzare gli smartphone con linea telefonica accesa anche durante il viaggio. Si potrà così chiamare parenti o amici per rassicurarli. Il classico squillo del “siamo in viaggio e va tutto bene”.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube