Diritto e Fisco | Articoli

Ho smarrito la tessera sanitaria

21 Agosto 2020 | Autore:
Ho smarrito la tessera sanitaria

Come fare denuncia in caso di furto o smarrimento? Come richiedere il duplicato? 

Sei sbadato e, spesso, ti ritrovi a dover ripercorrere la stessa strada cento volte al giorno alla ricerca di portafoglio, documenti e smartphone. Tanto che, un giorno, nella fretta, dopo aver acquistato le sigarette al distributore automatico, hai lasciato la tua tessera sanitaria nella macchinetta e sei andato via. Ovviamente, non te ne sei accorto subito, in quanto non avevi bisogno di utilizzarla nell’immediato, così hai svolto le tue consuete attività quotidiane incurante della tua dimenticanza. L’indomani, dovendo acquistare nuovamente il pacchetto di sigarette, ti accorgi di non avere più con te la tua tessera sanitaria. Ritorni allo stesso distributore a cui sei andato il giorno precedente, ma non la trovi più. Ora, con molta probabilità, ti stai domandando: «Cosa posso fare se ho smarrito la tessera sanitaria?». Magari, nel frattempo, un minorenne ne ha approfittato per fare un acquisto in tutta tranquillità e può averla ancora con sé oppure qualcuno l’ha estratta dal distributore e l’ha depositata da qualche parte, affinché tu possa ritrovarla. Quindi, come agire in questa eventualità? Prima di spiegarti come procedere in caso di smarrimento della tessera sanitaria, consideriamo un’altra ipotesi.

Sei una persona molto precisa e ordinata. Hai sempre riposto tutti i documenti nel tuo portafoglio, insieme ai contanti, alla carta di credito e alla tessera fedeltà del supermercato. Sei pronta a tirare fuori dalla borsetta la tua tessera sanitaria nel caso in cui ti venga richiesta dal tuo medico curante, dall’ospedale o dalla farmacia. Un bel giorno, hai deciso di uscire con le tue amiche per fare un giro in fiera, in mezzo alla folla. Sfortunatamente, dopo essere ritornata a casa, ti accorgi di non avere più il portafoglio in borsa. Sei stata vittima di un furto. Non ti preoccupi tanto per i contanti, in quanto per evitare acquisti di troppo esci sempre con i soldi “contati” ed usi la carta di credito solo per le emergenze. Piuttosto, stai pensando a come farai con i tuoi documenti. In particolare, ti stai chiedendo: «Cosa posso fare se mi hanno rubato la tessera sanitaria?».

Qualunque sia l’ipotesi, sia che si tratti di smarrimento che di furto, non sei più in possesso della tua tessera sanitaria; pertanto, devi attivarti subito per ottenere il rilascio del duplicato. Se desideri saperne di più sull’argomento, prosegui nella lettura del mio articolo. Ti spiegherò qual è la procedura da seguire in caso di furto o di smarrimento della tessera sanitaria. Ma procediamo con ordine.

Tessera sanitaria: cos’è?

La tessera sanitaria:

  • è il documento personale che ha sostituito il tesserino del codice fiscale;
  • viene rilasciata ai cittadini italiani che hanno diritto alle prestazioni del Servizio sanitario nazionale (Ssn);
  • è stata sostituita, dal 2011, dalla Tessera Sanitaria-Carta Nazionale dei Servizi (TS-CNS), dotata di microchip.

La tessera sanitaria è valida per 6 anni e viene prodotta in automatico nel momento in cui l’Asl comunica i dati di assistenza al Sistema TS.

Dove posso ricevere la tessera sanitaria?

La tessera sanitaria viene spedita all’indirizzo di residenza presente nella banca dati dell’Anagrafe Tributaria, al momento della produzione. Alla scadenza, la tessera ti verrà rispedita a cura del ministero dell’Economia e delle Finanze.

Tessera sanitaria: a cosa serve?

In quali casi è necessaria la tessera sanitaria? Tutte le volte in cui devi:

  • recarti dal medico;
  • andare dal pediatra;
  • ritirare un medicinale in farmacia;
  • prenotare un esame in un laboratorio di analisi;
  • sottoporti ad una visita specialistica in ospedale o presso una Asl;
  • certificare il tuo codice fiscale.

Com’è fatta la tessera sanitaria?

Sul fronte sono presenti:

  • codice Fiscale e dati anagrafici;
  • luogo di nascita: se sei nato in Italia, si fa riferimento al Comune di nascita, mentre se sei un cittadino straniero viene riportato lo Stato estero di nascita;
  • Provincia: si tratta della sigla della provincia al momento della nascita, anche se ci sono state variazioni successive;
  • data di scadenza: come ti ho anticipato nei precedenti paragrafi, la tessera ha una validità di 6 anni se l’assistenza è illimitata; mentre ha durata inferiore, in situazioni particolari (come nel caso degli stranieri con permesso di soggiorno limitato);
  • formato Braille: tre lettere in formato Braille standard a 6 punti, per i non vedenti;
  • area libera per eventuali dati sanitari regionali: area che può essere usata per l’apposizione di adesivi o simboli regionali.

Il retro della tessera sanitaria include:

  • la Tessera Europea Assistenza Malattia (Team). Quando sei in viaggio, porta con te la tessera sanitaria: potrai utilizzarla per ottenere i servizi sanitari negli altri Paesi dell’Unione Europea;
  • i tuoi dati (cognome, nome, data di nascita, numero di identificazione personale, numero di identificazione della tessera e scadenza);
  • una banda magnetica su cui sono registrate le informazioni anagrafiche dell’assistito;
  • il Codice Fiscale in formato ‘codice a barre’ (barcode);
  • la Sigla d’identificazione dello Stato che rilascia la Tessera (per l’Italia la sigla è IT, secondo il codice ISO 3166-1).

Smarrimento o furto della tessera sanitaria: cosa fare?

E, adesso, veniamo al punto che ti interessa. Cosa fare in caso di smarrimento o di furto della tessera sanitaria? È consigliabile sporgere immediatamente denuncia alle autorità competenti affinché chiunque ne entri in possesso non possa usarla in maniera impropria.

Contemporaneamente, puoi bloccare la tessera, chiamando al numero verde gratuito 800.030.606 da lunedì al sabato (dalle ore 8:00 alle ore 20:00).

Come fare la denuncia di furto o smarrimento della tessera sanitaria?

Puoi sporgere la denuncia presentandoti presso un commissariato di Polizia oppure ad una stazione dei Carabinieri. Altrimenti, in pochi click, puoi presentare la denuncia di smarrimento o di furto della tessera sanitaria in via telematica. In che modo? Basta seguire pochi passaggi:

  • effettua la registrazione al servizio telematico della Polizia di Stato;
  • esegui l’accesso al servizio “Denuncia via web”;
  • scegli l’ufficio della Polizia di Stato presso cui vuoi recarti per completare la denuncia.

Entro le 48 ore dall’invio della comunicazione, dovrai recarti all’ufficio prescelto per formalizzare la denuncia.

In alternativa, puoi presentare la denuncia online accedendo al sito “Denuncia via web” dei Carabinieri. Terminata la procedura, ti sarà rilasciata una ricevuta in cui sono contenuti un “codice identificativo” ed un “codice di attivazione” della denuncia, che entro 2 giorni dovrai presentare al comando prescelto.

Il comando dei Carabinieri attivato ti inoltrerà sull’email un messaggio di conferma o di rettifica dell’orario e della data di preferenza che hai indicato per recarti presso quel reparto per sottoscrivere l’atto allo scopo di conferirgli valore legale. Una volta lì, potrai effettuare eventuali modifiche e/o integrazioni alla denuncia.

Cosa fare dopo la denuncia di furto o smarrimento? Il passo successivo è richiedere il duplicato della tessera sanitaria. Nel paragrafo successivo, ti spiegherò come procedere.

Come richiedere il duplicato della tessera sanitaria?

Ricorrendo al servizio telematico disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate, puoi richiedere il duplicato della tessera sanitaria in pochi minuti.

Per richiedere il duplicato, dovrai specificare:

  • il tuo codice fiscale o, in alternativa, i tuoi dati anagrafici;
  • la motivazione della richiesta: può trattarsi di furto, smarrimento oppure della sostituzione tecnica (nel caso in cui la tessera sia deteriorata o illeggibile); in quest’ultimo caso, è richiesto il numero di identificazione della tessera sanitaria o del tesserino di codice fiscale da sostituire;
  • alcuni dati desumibili dalla dichiarazione che hai presentato nell’anno precedente: tipo di dichiarazione (730, Unico, nessuna), modalità di presentazione e reddito complessivo dichiarato.

Duplicato tessera sanitaria: dove posso riceverlo?

Dopo aver inoltrato la richiesta del duplicato della tessera sanitaria, i tuoi dati saranno confrontati con quelli registrati in Anagrafe Tributaria. Se le informazioni che hai inserito risultano corrette, riceverai la tessera all’indirizzo presente in Anagrafe Tributaria.

Duplicato tessera sanitaria: quando non può essere emesso?

Il duplicato della tessera sanitaria non può essere emesso nel caso in cui:

  • i dati anagrafici che hai inserito non sono presenti in Anagrafe Tributaria;
  • ti sia stato associato un indirizzo non significativo in Anagrafe Tributaria;
  • il codice fiscale che hai inserito risulti errato oppure non sia presente in Anagrafe Tributaria;
  • il codice fiscale che hai inserito o calcolato in base ai dati anagrafici indicati sia stato aggiornato in un altro codice fiscale;
  • il soggetto per cui viene richiesto il duplicato risulti deceduto in Anagrafe Tributaria;
  • tu sia titolare di una Tessera Sanitaria/Carta Nazionale Servizi;
  • il numero di identificazione della Tessera Sanitaria o del tesserino di codice fiscale inserito risulti errato (nell’ipotesi di richiesta per sostituzione tecnica);
  • sia già in corso l’emissione di una tessera oppure sia in corso la riemissione automatica della tessera in scadenza.

C’è un altro modo per chiedere il duplicato della tessera sanitaria?

Se dovessi riscontrare dei problemi nell’uso di questo servizio, puoi chiedere il duplicato della tessera sanitaria all’Asl di appartenenza oppure ad un ufficio dell’Agenzia delle Entrate.

Cittadino residente all’estero: come chiedere il duplicato della tessera sanitaria?

Se sei un cittadino residente all’estero e vuoi richiedere il duplicato della tessera sanitaria, devi rivolgerti all’Ambasciata o al Consolato nel paese di residenza. Potrai farti recapitare la tessera alternativamente:

  • presso il tuo domicilio in Italia;
  • presso la stessa rappresentanza diplomatica all’estero.

Tessera sanitaria in scadenza: bisogna richiedere il duplicato?

Se la tua tessera sanitaria è prossima alla scadenza, non devi richiedere il duplicato, in quanto la nuova tessera ti sarà spedita automaticamente a cura del ministero dell’Economia e delle Finanze, sempre che tu abbia ancora diritto all’assistenza sanitaria.

Tessera sanitaria valida come Carta Nazionale dei Servizi: come chiedere il duplicato?

Se sei titolare di una tessera sanitaria valida anche come Carta Nazionale dei Servizi (Ts/Cns), puoi richiedere il duplicato ricorrendo ai servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate.



2 Commenti

  1. Proprio ieri sera mi sono accorta di aver smarrito la tessera sanitaria. L’ho prestata al mio ragazzo che, come al solito, la lascia a casa e poi non me l’ha più restituita. Stamattina, gli chiedo di darmela per andare a comprare le sigarette… Ecco, me l’ha persa. Mai affidare qualcosa ad un uomo, soprattutto se sciocco come il mio ragazzo. Insomma, ora, seguirò la procedura che è spiegata in questo articolo. Grazie per le indicazioni. Quando avrò il duplicato, non presterò mai più la mia tessera sanitaria a nessuno

  2. Certo è che sono tantissimi i casi di smarrimento e furto della tessera sanitaria. Su 10 persone tra i miei amici e parenti, almeno la metà si è ritrovata a richiedere il duplicato. Per fortuna, che i passaggi per procedere alla richiesta della nuova tessera non sono complicati, ma sicuramente la denuncia ti fa perdere un sacco di tempo. Io non presto la mia tessera mai a nessuno e dopo averla persa insieme al portafoglio ho pensato bene di cambiare posto in cui conservarla

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube