Diritto e Fisco | Articoli

La pensione di reversibilità, in mancanza del coniuge spetta ai figli

19 Novembre 2013
La pensione di reversibilità, in mancanza del coniuge spetta ai figli

Se manca il coniuge, gli enti previdenziali possono liquidare la pensione di reversibilità (o quella indiretta) ai figli o, in alternativa, ai nipoti, ai genitori o ai fratelli del soggetto deceduto.

Cos’è la pensione di reversibilità

La pensione “di reversibilità” è un tipo di pensione  ai superstiti. Viene assegnata ai parenti più prossimi (coniuge, figli, ecc.) di un soggetto che al momento del decesso era già pensionato. È una misura di carattere assistenziale il cui importo varia a seconda del grado di parentela con il defunto e del reddito del beneficiario.

Cos’è la pensione indiretta

È in tutto e per tutto simile alla pensione di reversibilità. L’unica differenza sta nel fatto che viene concessa ai prossimi congiunti di un soggetto che al tempo del decesso ancora lavorava. Ovviamente, in questo caso è necessario che il defunto avesse diritto a percepire la pensione di invalidità o di vecchiaia [1].

Chi ne beneficia

In primo luogo, a beneficiare della pensione del defunto è il coniuge superstite. Tale diritto non viene meno nel caso di separazione o divorzio, purché il defunto risulti iscritto all’Ente previdenziale erogatore prima della sentenza di separazione o di divorzio e non abbia contratto nuovo matrimonio. In mancanza del coniuge, in ordine verranno i figli, i nipoti, i genitori e i fratelli del defunto.

  

Quando sono i figli a beneficiare della pensione del genitore defunto?

Per beneficiare della pensione del genitore defunto, il figlio o i figli devono essere stati a carico del defunto al momento della sua morte. In altre parole, il genitore doveva provvedere al sostentamento del figlio o dei figli in quanto economicamente non autosufficienti [2].

Sono ammessi a beneficiare della pensione di reversibilità e della pensione indiretta i figli:

1) minori di 18 anni;

2) studenti di scuola media superiore di età compresa tra i 18 e i 21 anni, a carico del genitore deceduto e che non svolgono attività lavorativa;

3) studenti universitari per tutta la durata del corso legale di laurea e, comunque, non oltre i 26 anni, a carico del genitore deceduto e che non svolgono attività lavorativa;

4) inabili di qualunque età.

L’importo della pensione di reversibilità o indiretta

Dal punto di vista monetario, la pensione di reversibilità (o indiretta) costituisce una percentuale della pensione goduta (o che avrebbe dovuto godere) dal genitore defunto.

I figli, infatti, dividono tra di loro la pensione del loro genitore. Il suo importo varia al variare del numero dei figli. In particolare è previsto:

a) il 70% per un unico figlio;

b) l’80% per due figli;

c) il 100% per tre o più figli.

Per ottenere la pensione ai superstiti, tutti i figli che possiedono i requisiti sopra descritti devono presentare domanda presso l’ente previdenziale presso il quale il proprio genitore versava i contributi, allegando tutta la necessaria documentazione.

I superstiti hanno diritto a ricevere la pensione a decorrere dal momento del decesso del loro congiunto.

di CATERINA CUGLIARI


note

[1] L’ultima riforma in materia si è avuto con il D.L. 6 luglio 2011 n. 98, convertito dalla Legge 15 luglio 2011 n. 111.

[2] In particolare, secondo la legge sono non autosufficienti coloro che percepiscono un reddito non superiore all’importo del trattamento minimo di pensione maggiorato del 30%.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

1 Commento

  1. Mio fratello vorrebbe iscriversi all università.
    Avrà lo stesso diritto alla pensione di reversibilità considerando che mia mamma e’ deceduta prima Dell iscrizione. ?

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube