Cronaca | News

Covid: altre decine di positivi al Billionaire

25 Agosto 2020 | Autore:
Covid: altre decine di positivi al Billionaire

I tamponi confermano altri 52 casi nel locale di Briatore, chiuso dal 17 agosto. Serrande abbassate anche al Sottovento di Porto Cervo.

Non c’è pace per il Billionaire, il locale di lusso di Porto Cervo, in Sardegna, di proprietà di Flavio Briatore. Secondo quanto riporta il quotidiano L’Unione Sarda, i tamponi effettuati nei giorni scorsi dall’Ats hanno confermato la presenza di un focolaio nel locale, già chiuso lo scorso 17 agosto. I nuovi casi positivi al Covid-19 sono 52 e riguarderebbero il personale.

Al Billionaire erano stati riscontrati inizialmente 6 casi positivi, saliti poi a 11. In 50 erano finiti in isolamento.

Sempre a Porto Cervo è stato chiuso ieri il Sottovento, un altro storico locale della Costa Smeralda, dopo che alcune persone dello staff sono risultate positive al coronavirus.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

3 Commenti

  1. Ma dico io, vi sembra normale andare in discoteca con il rischio contagi? Non avete visto quanta gente si è ammalata e quanta gente combatte tra la vita e la morte? Ho letto oggi la notizia di una ventenne che si è presa il virus in discoteca ed ora fa il pianto del coccodrillo perché ha indettato tutta la famiglia ed ora il padre rischia la vita. Ma l’avete un po’ di coscienza?

  2. Ora, che senso ha avuto lasciare la discoteca aperta. Posso capire i locali di provincia, quelli piccoli che magari non hanno tutto questo giro di soldi, ma il locale di Briatore poteva anche starsene chiuso che tanto non moriva nessuno di fame

  3. Bravo a Briatore che ha consentito l’organizzazione di feste e festini, così i suoi lavoratori si sono ammalati. E bravi a tutti quei giovani e adulti che sono andati a ballare, alla faccia delle regole sul distanziamento sociale e alle minime precauzioni da prendere per evitare il contagio… Io ho saltato party ed eventi in cui non si poteva logicamente mantenere la distanza di sicurezza… Ma dove sta il buon senso?

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube