Diritto e Fisco | Articoli

Cosa significa polizia di prossimità

24 Ottobre 2020 | Autore:
Cosa significa polizia di prossimità

Cos’è e a cosa serve la polizia di prossimità? Poliziotto e commissariato di quartiere, servizio di denunce a domicilio, ufficio minori.

Le forze dell’ordine intervengono ogni volta che si è in presenza di un illecito, non necessariamente penale. Pensa ad esempio alla segnalazione di un sinistro stradale che ha bloccato il traffico: anche in un caso del genere le autorità sono tenute a intervenire. È chiaro che uno degli aspetti fondamentali affinché l’intervento della polizia sia efficace è la tempestività: se gli agenti arrivassero molto tempo dopo la segnalazione, potrebbe essere troppo tardi. In ragione di ciò è essenziale che le forze dell’ordine siano ben diramate sul territorio, cioè siano presenti con le loro sedi, in modo da poter garantire la presenza. Cosa significa polizia di prossimità?

La nozione di polizia di prossimità è connaturata al concetto appena espresso: perché l’operato delle forze dell’ordine possa essere davvero utile ed e efficace, occorre che l’intervento sia tempestivo. Per essere tale, è fondamentale che la polizia sia messa nelle condizioni di giungere immediatamente sul luogo segnalato. Polizia di prossimità significa proprio questo: un servizio di polizia caratterizzato da presenza capillare delle forze dell’ordine sul territorio, organizzato in modo da avvicinarle alla comunità di riferimento. Vediamo meglio cosa significa polizia di prossimità.

Polizia di prossimità: cos’è?

Contrariamente a quanto si possa pensare, la polizia di prossimità non è un organo particolare della Polizia di Stato, né una sezione specializzata.

Per polizia di prossimità si intende la polizia legata al territorio mediante la presenza capillare su di esso. Detto in altri termini, la polizia di prossimità è un concetto, un’idea che si applica alle forze dell’ordine già presenti in Italia.

Dire polizia di prossimità significa riferirsi alla polizia in grado di assicurare una presenza sul territorio sempre più visibile e capillare, in modo da rispondere in modo appropriato e concreto alla domanda di sicurezza dei cittadini.

Polizia di prossimità: a cosa serve?

La polizia di prossimità serve a garantire l’intervento tempestivo delle forze dell’ordine allorquando ve n’è bisogno.

Pensa alla donna che subisce un’aggressione. Se in strada c’è già un poliziotto di turno, è molto più semplice che questo intervenga evitando il peggio. Oppure, pensa ancora al furto in abitazione. Se la stazione di polizia si trova a molti chilometri di distanza, non riuscirà a intervenire per sventare il crimine.

La polizia di prossimità serve dunque a garantire la sicurezza sul territorio mediante la maggior vicinanza alla popolazione. Ma non solo.

La polizia di prossimità garantisce anche un’importante funzione di prevenzione dei crimini. E infatti, la costante presenza sul territorio delle forze dell’ordine scoraggia i malintenzionati dal commettere reati.

Polizia di prossimità: come funziona?

Abbiamo detto che la polizia di prossimità si concretizza nelle varie forme di presenza territoriale delle forze dell’ordine già esistenti. Non solo Polizia di Stato, dunque, ma anche Carabinieri, Guardia di Finanza, ecc.

Quando si parla di polizia di prossimità il pensiero va subito all’agente di quartiere che opera in un territorio delimitato. Si tratta di una proposta a più riprese rilanciata da diverse correnti politiche, ma che si scontra con la carenza di personale negli organici delle forze dell’ordine.

Polizia di prossimità non è soltanto poliziotto di quartiere o iniziative simili; polizia di prossimità è anche una serie di iniziative volte a garantire la maggiore operatività delle forze dell’ordine sul territorio, come ad esempio l’apertura di commissariati di quartiere, il servizio denunce a domicilio per anziani e portatori di handicap, l’ufficio minori che si occupi solo degli illeciti e delle problematiche dei minorenni, l’attivazione presso le questure degli uffici per le relazioni con il pubblico, il sito internet che, giorno dopo giorno, si arricchisce di informazioni e servizi utili per i cittadini.

Insomma, nel concetto di polizia di prossimità rientra tutto ciò che può garantire una maggiore efficienza delle forze dell’ordine.

Oggigiorno, poi, grazie ai moderni mezzi informatici, la polizia di prossimità diventa tale anche garantendo un’assistenza continua attraverso internet. In questo senso, sarebbe fondamentale attivare servizi online per quanti non possono recarsi di persona presso le caserme e le questure, anche al fine di fornire chiarimenti ed evitare denunce che sarebbero inutili.

Prima di ogni cosa, però, la polizia di prossimità dovrebbe garantire la tutela dei soggetti più deboli, primi tra tutti anziani e bambini.

Polizia di prossimità: problematiche

La polizia di prossimità presenta alcune problematiche. La prima è quella inerente alla carenza di personale. In Italia, le scarse risorse di cui dispongono le forze dell’ordine impedisce di garantire un servizio assimilabile a quello di polizia di prossimità.

Inoltre, l’assegnazione a mansioni tipiche della polizia di prossimità potrebbe sottrarre uomini e risorse alle indagini più grandi e impegnative, tipo quelle che le Procure svolgono a carico delle associazioni mafiose o delle associazioni dedite al narcotraffico.


note

Autore immagine: Depositphotos.com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube