Tech | News

Banda ultralarga, c’è l’accordo: rete unica più vicina

27 Agosto 2020 | Autore:
Banda ultralarga, c’è l’accordo: rete unica più vicina

La maggioranza di Governo dà il via libera alla costituzione di FiberCop, la società che gestirà il progetto di telecomunicazioni. Coinvolta anche Tiscali.

L’accordo c’è. Al vertice di maggioranza di oggi pomeriggio è stato deciso all’unanimità di dare il via libera al percorso individuato tra Tim e la Cassa depositi e prestiti per la costituzione della società che gestirà le infrastrutture della rete unica a banda ultralarga. Insieme al premier, Giuseppe Conte, hanno partecipato all’incontro diversi ministri e un rappresentante della Cdp.

Il passo avanti di oggi è decisivo in vista del Consiglio di amministrazione di Tim convocato per lunedì 31 agosto. Il board dell’azienda dovrebbe dare vita – a questo punto, con il beneplacito del Governo – alla FiberCop, la società che gestirà questa nuova era delle telecomunicazioni in Italia.

Mentre i rappresentanti del Governo discutevano dell’accordo, i vertici di Tim mettevano a punto ulteriori dettagli sulla definizione della nuova società e sulle strategie da seguire. Nel progetto, infatti, verranno coinvolti altri soggetti, tra cui Tiscali. L’idea è quella di razionalizzare in un primo momento la rete di Renato Soru per agevolare la migrazione dei propri clienti verso la rete di banda ultralarga di FiberCop (oggi, Tiscali utilizza l’infrastruttura di Open Fiber). Prevista anche una joint-venture tra Tim e Fastweb.



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube