Superbonus 110% verso la proroga triennale

28 Agosto 2020 | Autore:
Superbonus 110% verso la proroga triennale

L’annuncio del viceministro Misiani: se tutto va bene, possibilità di ottenere l’agevolazione fino alla fine del 2023.

Buone notizie per chi pensa di fare gratis i lavori edili che portano ad un miglioramento energetico della casa. Il superbonus del 110%, oggi riconosciuto per gli interventi effettuati tra il 1° luglio 2020 ed il 31 dicembre 2021, potrebbe diventare triennale. Ad annunciarlo è stato il viceministro dell’Economia, Antonio Misiani. Secondo il braccio destro di Roberto Gualtieri, il superbonus diventerà triennale se la misura sarà valutata positivamente tra quelle ricomprese nei progetti che a metà ottobre il Governo sottoporrà alla commissione Ue per l’utilizzo del Recovery fund.

Stando così le cose, ci sarà più tempo, dunque, per valutare la realizzazione di questi interventi che portano ad un beneficio economico non indifferente nel caso in cui si decida di fare il cappotto termico o la sostituzione dell’impianto di condizionamento invernale, oltre a tutti gli interventi trainati da questi (pannelli fotovoltaici, colonnine di ricarica elettrica, ecc.). Le opere, anziché essere fatte entro il 2021 per avere diritto all’agevolazione, potrebbero concludersi entro la fine del 2023. Il che potrebbe invogliare molti più contribuenti ad avviare dei lavori, comunque, importanti.

Se l’annuncio di Misiani diventasse realtà, si potrebbe pensare che ci sarà un margine per vedere il superbonus come una misura strutturale e non provvisoria, limitata ad un anno e mezzo. Un’ipotesi, peraltro, già paventata dal ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, nel corso di un’audizione al Senato.



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube