Coronavirus: direttore Rsa Milano, ‘nulla da recriminarmi, seguiti tutti i protocolli’ (2)

29 Agosto 2020
Coronavirus: direttore Rsa Milano, ‘nulla da recriminarmi, seguiti tutti i protocolli’ (2)

(Adnkronos) – Poi c’è la questione tamponi. Lo screening su tutti gli anziani della struttura è il primo perché i tamponi in Lombardia “si sono sempre fatti sui sintomatici, anche nelle Rsa, oppure a tappeto in caso di sospetto focolaio, come è avvenuto nel nostro caso”. Quindi, dice Meneghini, “non sappiamo da quanto tempo queste persone siano positive, parlo sia degli anziani che dei lavoratori. Non sono così certo – aggiunge – che sia la seconda ondata, potrebbe essere anche un residuo della prima”. Nel caso dei quattro dipendenti positivi al test per il Covid19, non è nemmeno detto che siano contagi da rientro dalle ferie. “So che una di loro non è andata in ferie. Gli altri verificheremo, ma non mi pare siano andati all’estero”. La soluzione ideale sarebbe quella di “fare un tampone al giorno all’ingresso delle strutture, ma non è possibile”.



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube