Diritto e Fisco | Articoli

Pagamenti frazionati vietati se la fattura cumulativa supera mille euro

21 Novembre 2013
Pagamenti frazionati vietati se la fattura cumulativa supera mille euro

Obblighi di tracciabilità: secondo l’interpretazione del Ministero dell’Economia e delle Finanze, commette illecito chi paga in più soluzioni, con denaro contante, un’unica prestazione superiore a mille euro.

Il Ministero dell’Economia, dipartimento del tesoro, mette in guardia i cittadini: attenzione alle facili scappatoie dall’obbligo di tracciabilità. I pagamenti in contanti – che, come noto, sono vietati tutte le volte in cui la somma superi mille euro – non possono avvenire neanche nei casi in cui la prestazione viene “frammentata” in più attività.

L’esempio tipico è quello di un contratto per la fornitura continuativa di un prodotto consegnato giornalmente, ma la cui fattura viene emessa mensilmente. In questi casi, non si può effettuare il pagamento in contanti ad ogni singola consegna, in quanto l’operazione deve considerarsi come unitaria. E quindi, a meno di eludere la legge, in tali casi si deve pagare con sistemi tracciabili come la carta di credito, l’assegno o il bonifico bancario.

Il Ministero ha infatti precisato che ciò che rileva, ai fini del rispetto della normativa sulla limitazione del contante (e, quindi, sulla tracciabilità dei pagamenti), è il valore complessivo dell’operazione.

Dunque, è alla fattura complessiva che bisogna guardare e non alle singole consegne. Ad ogni fattura, infatti, corrisponde una autonoma operazione che va presa nella sua unitarietà.

Frazionare un pagamento riferito ad un’operazione unitaria non esclude l’illecito, trattandosi di una condotta elusiva del divieto di legge.


In un rapporto continuativo, il pagamento in contanti delle consegne giornaliere, anche se singolarmente inferiore ai 1.000 euro, diventa quindi sanzionabile se la fattura riepilogativa emessa a fine mese supera l`importo di 1.000 euro.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

1 Commento

  1. se ho una ditta di trasporti ed effettuo ogni giorno rifornimento ai camion ne ho
    10, quindi facendo 200 euro al giorno per ogni camion posso pagare in cnt e richiedere al gestore una fattura cumulativa che ovviamente supera i 1000 euro

    saluti
    antonio di palma

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube