Condominio: due bonus per lo stesso lavoro

2 Settembre 2020 | Autore:
Condominio: due bonus per lo stesso lavoro

Il condomino può decidere se beneficiare del bonus facciate o del superbonus senza condizionare il resto del vicinato.

L’imbarazzo della scelta: per un lavoro fatto in condominio si potrebbe accedere a due bonus diversi. Non da incassare insieme, perché non sono cumulabili. C’è, però, l’opzione di decidere quale dei due può risultare più conveniente. E, soprattutto, senza condizionare gli altri vicini o essere condizionati da loro. Il che non è poco.

Non si tratta della solita «furbata» ma della prospettiva appena tracciata dall’Agenzia delle Entrate, che interessa i lavori di rifacimento della facciata con il cappotto termico, per i quali alcuni condòmini vorrebbero beneficiare del bonus facciate ed altri dal superbonus.

Secondo l’Agenzia, «qualora si attuino interventi caratterizzati da requisiti tecnici che consentano di ricondurli astrattamente a due diverse fattispecie agevolabili, il contribuente potrà applicare una sola agevolazione rispettando gli adempimenti previsti».

Insomma, l’imbarazzo della scelta, come si diceva all’inizio. Il vantaggio, spiega l’Agenzia, è che «ogni condomino, per la parte di spesa a lui imputabile, può decidere se fruire del bonus facciate o della detrazione prevista per gli interventi di efficienza energetica», al di là di quello che fanno gli altri.

Da un punto di vista pratico, al momento di elaborare la comunicazione per la dichiarazione precompilata, l’amministratore del condominio dovrà indicare «due distinte tipologie di interventi e, per ciascuno di questi, dovrà indicare le spese sostenute, i dati delle unità immobiliari interessate, i dati relativi ai condòmini a cui sono attribuite le spese per ciascun tipo di intervento, con le relative quote di spesa, specificando quali condòmini hanno esercitato l’opzione per la cessione del credito». In sostanza, ogni agevolazione andrà collegata al singolo condomino.

Questa possibilità di scelta non va sottovalutata: chi non ha diritto al superbonus perché, ad esempio, l’immobile risulta un bene d’impresa o un bene strumentale all’esercizio di arti o professioni, ha in questo modo un’alternativa per beneficiare di un altro bonus senza condizionare il resto del condominio.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube