Superbonus 110%: tutta la mole di documenti da presentare

4 Settembre 2020 | Autore:
Superbonus 110%: tutta la mole di documenti da presentare

In totale se ne contano 24 tra asseverazioni, contratti, ricevute, bonifici, visti di conformità, abilitazioni e visure. 

Non c’è bisogno di rendere le cose più semplici quando si possono complicare. Questo deve essere stato il principio che ha ispirato il legislatore al momento di decidere la mole di documenti da presentare per poter ottenere il superbonus del 110% per i lavori di miglioramento energetico degli edifici.

Secondo gli istituti di credito, tra asseverazioni, visti di conformità, visure, autocertificazioni, contratti d’appalto e comunicazioni all’Enea se ne contano ben 24 diversi documenti. Roba da far passare la voglia a chiunque.

Si comincia, ovviamente, dall’autorizzazione a mettere mano all’edificio, quindi permesso di costruire, Scia o Cila che sia. Serve subito anche la dichiarazione firmata dal cliente e dall’impresa o da un tecnico in cui si attesti la maturazione del bonus fiscale, il miglioramento delle due classi energetiche previste dalla norma e l’iscrizione all’albo del tecnico.

La cartelletta dei documenti aumenta, poi, con la visura catastale da cui risulti la proprietà dell’unità immobiliare, l’autorizzazione ai lavori firmata dal proprietario, il contratto d’appalto (o la lettera d’incarico), il verbale dell’assemblea se si tratta di un condominio, l’autocertificazione in cui il beneficiario dichiara di non beneficiare del superbonus per più di due immobili e che quello oggetto dell’agevolazione non è usato per professione o impresa e la dichiarazione sulla conformità dei documenti consegnati. E siamo solo all’inizio.

Avviati i lavori, ci vorrà il prestito ponte nel caso si voglia ricorrere agli stati di avanzamento. Poi, vanno trasmesse le fatture e le ricevute dei vari bonifici parlanti. Senza dimenticare il modulo firmato dall’impresa.

Arriva il momento della cessione del credito, quindi servono: visto di conformità sulla maturazione del credito, dichiarazione in cui il tecnico afferma di essere abilitato e di avere la polizza di responsabilità civile professionale e comunicazione all’Agenzia delle Entrate sull’esercizio dell’opzione di cessione.

Poi: l’asseverazione tecnica rilasciata, la ricevuta di presentazione all’Enea dell’asseverazione, la dichiarazione di conformità dei documenti. E, se si fa un intervento antisismico, l’asseverazione da parte dei professionisti incaricati dell’efficacia degli interventi realizzati. Occorre anche l’attestazione sulla congruità delle spese sostenute.

Non è finita. Alla conclusione dei lavori, va fatto un secondo visto di con la dichiarazione sull’abilitazione, la polizza di responsabilità civile, la comunicazione all’Agenzia delle Entrate dell’opzione, l’asseverazione tecnica per l’efficientamento, la ricevuta di presentazione all’Enea o l’asseverazione relativa agli interventi antisismici. Infine, la dichiarazione di conformità.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

3 Commenti

  1. Ho alcuni dubbi:
    – cosa si intende per dichiarazione che attesti la maturazione del bonus fiscale ecc….
    – a chi vanno trasmesse le fatture e le ricevute dei vari bonifici parlanti
    – quale modulo deve firmare l’impresa

    Grazie

  2. Sono proprietaria di tre unità immobiliari di cui al 50% con mio marito per effetto della comunione dei beni, la terza sempre proprietaria al 50% con mio fratello per effetto di successione ereditata dopo la morte dei miei genitori. Posso usufruire del superbonus 110% per tutte e 3 le unità immobiliari?

    1. Per maggiori informazioni leggi i seguenti articoli:
      -Superbonus del 110%: la guida dell’Agenzia delle Entrate https://www.laleggepertutti.it/418667_superbonus-del-110-la-guida-dellagenzia-delle-entrate
      -Superbonus 110%: quando spetta a seconda dell’immobile? https://www.laleggepertutti.it/426064_superbonus-110-quando-spetta-a-seconda-dellimmobile
      -Superbonus 110%: tutte le novità sugli aventi diritto https://www.laleggepertutti.it/422320_superbonus-110-tutte-le-novita-sugli-aventi-diritto
      -Superbonus 110%: sì a familiari e conviventi https://www.laleggepertutti.it/422314_superbonus-110-si-a-familiari-e-conviventi
      -Superbonus del 110%: come funziona lo sconto in fattura https://www.laleggepertutti.it/418058_superbonus-del-110-come-funziona-lo-sconto-in-fattura
      -Superbonus 110%: come funziona in condominio https://www.laleggepertutti.it/418337_superbonus-110-come-funziona-in-condominio
      -Superbonus 110%: sì a seconde case e massimali ridotti https://www.laleggepertutti.it/411479_superbonus-110-si-a-seconde-case-e-massimali-ridotti

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube