Più congedi per genitori con figli in quarantena

4 Settembre 2020 | Autore:
Più congedi per genitori con figli in quarantena

Misure straordinarie in vista del rientro a scuola: permessi e smart working in caso di isolamento obbligatorio di alunni sotto i 14 anni.

Il Consiglio dei ministri ha approvato delle misure straordinarie in vista dell’ormai imminente riapertura delle scuole. Prevedendo il rischio che qualche studente possa rimanere contagiato dal coronavirus e che abbia bisogno di trascorrere un periodo di quarantena, il Governo ha dato il via libera a congedi straordinari e al ricorso allo smart working per i genitori con figli minori di 14 anni in isolamento obbligatorio.

Non solo: «Al fine di facilitare le procedure per il reperimento di spazi per garantire il corretto e regolare avvio dell’anno scolastico 2020-2021 nel rispetto del distanziamento fisico imposto dalle linee guida del Comitato tecnico-scientifico – si legge in una nota di Palazzo Chigi diffusa al termine del Consiglio dei ministri – sarà possibile utilizzare, per le annualità 2020 e 2021, le risorse disponibili attualmente destinate alla copertura dei canoni di locazione a disposizione dell’Inail per il programma di investimento scuole innovative e poli dell’infanzia, finalizzandole prioritariamente alle spese per affitti di spazi e relative spese di conduzione e adattamento alle esigenze didattiche e noleggio di strutture temporanee».

Le nuove norme semplificano, inoltre, l’assegnazione delle risorse per interventi urgenti in materia di sicurezza dell’edilizia scolastica.

Infine, per quanto riguarda il trasporto scolastico e non, Regioni ed enti locali potranno utilizzare le risorse del decreto Agosto per potenziare i mezzi aggiuntivi, necessari a garantire maggiore sicurezza ai passeggeri.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube