Cronaca | News

Napoli, indagato Vincenzo De Luca

7 Settembre 2020 | Autore:
Napoli, indagato Vincenzo De Luca

Il governatore della Campania al centro di una vicenda per falso e truffa: avrebbe promosso senza requisiti quattro suoi autisti nel suo staff della Regione.

A due settimane dalle elezioni regionali in cui cerca la riconferma come governatore della Campania, trapela la notizia secondo cui Vincenzo De Luca è indagato per falso e truffa. Secondo quanto riporta questa mattina il quotidiano La Repubblica, De Luca avrebbe promosso quattro vigili come membri del suo staff delle relazioni istituzionali, pur non avendo i necessari requisiti: mancavano, infatti, formazione, curriculum e specializzazioni. In questo modo, sarebbe stato possibile aumentare la loro retribuzione con un’indennità lorda annua di 4.600 euro. I vigili non sarebbero indagati, ma sarebbero in corso delle valutazioni da parte dei magistrati.

Una storia, scrive il quotidiano romano, risalente a qualche anno fa e fatta di agevolazioni e presunti favoritismi destinati, secondo l’ipotesi, al drappello dei suoi quattro storici autisti. De Luca, con distinti decreti, avrebbe fatto trasferire da Salerno (di cui è stato per oltre 20 anni sindaco) alla Regione, elevandoli al ruolo di addetti o responsabili di segreteria del presidente.

L’indagine era rimasta, finora, segreta. Nei mesi scorsi, poco prima del lockdown, De Luca è stato convocato dal pubblico ministero per un interrogatorio. Ha risposto a tutte le domande e fornito la sua versione dei fatti. La Procura dovrebbe chiudere le indagini a breve.

Il governatore ed il suo staff hanno scelto, per ora, la linea del silenzio. I suoi difensori sostengono che non ha violato la legge e nemmeno sperperato soldi pubblici, nonostante – secondo il racconto di Repubblica – la Corte del Conti abbia segnalato la vicenda.



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube