Cronaca | News

Scuola: test Covid anche per gli studenti

9 Settembre 2020 | Autore:
Scuola: test Covid anche per gli studenti

La ministra Azzolina annuncia indagini a campione sugli alunni, ma non chiarisce se si tratterà di un prelievo di sangue o di saliva, come proposto dal Cts.

Nelle scuole ora si va verso l’effettuazione di test Covid rapidi non solo per i docenti e il personale scolastico ma anche per gli studenti. L’annuncio arriva dalla ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, che durante l’informativa resa al Senato ha affermato che «il rischio di contagio zero non esiste» e subito dopo a sorpresa ha aggiunto: «per provare a ridurlo il più possibile ed avere la massima sicurezza, durante l’anno saranno fatti test a campione anche agli studenti».

Finora, i test sierologici hanno riguardato solo gli insegnanti ed il personale addetto agli istituti scolastici, ma sta emergendo, come abbiamo scritto ieri, che la percentuale di adesione è piuttosto bassa e molti docenti li evitano. Adesso il ministro vuole estenderli agli alunni, in modo da diagnosticare precocemente eventuali infezioni di Covid-19 ed evitare la propagazione del contagio.

Sulla procedura da realizzare per gli alunni, però, le strade si dividono. La ministra Azzolina ed i suoi esperti non hanno ancora chiarito se si tratterà di un prelievo di sangue oppure di test sulla saliva, come aveva proposto a luglio il Comitato tecnico scientifico, e che sarebbero molto meno invasivi per i ragazzi, ed anche più rapidi ed economici.

Il vantaggio dello screening con il metodo salivare sta anche nel fatto che, in caso di un alunno o di un docente positivo, si eviterebbe di paralizzare un’intera classe mettendo tutti in quarantena. In quel caso, il tampone verrebbe effettuato solo quando il risultato del test rapido fosse positivo.

Un problema da risolvere, però, è quello dell’affidabilità di questi test rapidi, che, stando agli ultimi studi e rilevazioni del ministero della Salute, non supererebbe l’85%; una percentuale ritenuta ancora insufficiente per garantire un’adeguata sicurezza.

Intanto, sulla proposta della ministra Azzolina di effettuare test Covid agli studenti con l’esame della saliva arrivano le prime caute reazioni dei sindacati: «Prima di lanciare idee, sarebbe opportuno accertarsi che tutti siano in grandi di farlo. Il caso dei test al personale reso difficoltoso dalla mancanza di disponibilità dei medici e dei kit arrivati solo qualche giorno fa, descrive bene la situazione complicata che ogni giorno si affronta nel settore scuola»., commenta all’Adnkronos la segretaria nazionale della Cisl Scuola, Maddalena Gissi.



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube