Inps: riprende il versamento dei contributi

10 Settembre 2020 | Autore:
Inps: riprende il versamento dei contributi

Contribuzione dipendenti, commercianti e artigiani, gestione separata, aziende agricole, piani di rateazione: ulteriore dilazione.

Com’è noto, la normativa adottata a seguito dell’emergenza Covid-19 ha previsto, per le aziende e per i lavoratori autonomi, la possibilità di sospendere il versamento dei contributi previdenziali.

È stata poi prevista la facoltà di riprendere i versamenti dovuti in quattro rate mensili a partire dal 16 settembre 2020, anziché in un’unica soluzione (messaggio Inps 2871/2020).

Il decreto agosto (art.97 DL 204/2020) ha in seguito introdotto un’ulteriore rateizzazione dei versamenti sospesi, offrendo l’opportunità di beneficiare della seguente dilazione:

  • il 50% delle somme dovute può essere versato entro il 16 settembre 2020, in un’unica soluzione; in alternativa, il 50% del dovuto può essere corrisposto in un massimo di quattro rate mensili di pari valore, con scadenza della prima rata il 16 settembre 2020;
  • il restante 50% può essere versato, senza applicazione di sanzioni e interessi, mediante rateizzazione, fino ad un massimo di 24 rate mensili di pari importo, con il versamento della prima rata entro il 16 gennaio 2021.

L’Inps, col messaggio 3274/2020, ha chiarito che:

  • per quanto riguarda il versamento della prima metà della contribuzione dovuta, le rate successive alla prima scadono il 16 ottobre, il 16 novembre ed il 16 dicembre 2020;
  • le istruzioni per il pagamento del restante importo saranno fornite con un successivo messaggio;
  • le aziende con dipendenti, artigiani e commercianti, nonché i committenti tenuti al versamento dei contributi alla gestione separata, devono far riferimento al servizio, disponibile nel sito internet dell’Inps, “Rateazione Contributi sospesi emergenza epidemiologica Covid-19”.

Per le istruzioni di dettaglio, l’istituto rinvia le aziende con dipendenti ed i committenti a quanto descritto nel messaggio 2871/2020, mentre rinvia gli artigiani ed i commercianti alla circolare 59/2020. Chiarisce anche che artigiani e commercianti, per il versamento delle rate, devono utilizzare un codice apposito, visualizzabile nel Cassetto previdenziale alla sezione Posizione assicurativa – Dilazioni: “Mod. F24 Covid19”, dalla quale è possibile scaricare anche il relativo modello “F24” precompilato.

L’istituto ricorda inoltre che alle aziende agricole che hanno beneficiato della sospensione sono stati attributi specifici codici di autorizzazione (7H, 7L e 7Q), visualizzabili nel Cassetto previdenziale. Fornisce poi istruzioni di dettaglio per queste aziende e per gli enti pubblici con dipendenti.

Per quanto riguarda, infine, la ripresa dei versamenti relativi ai piani di rateizzazione sospesi dei debiti contributivi, resta ferma la scadenza del 16 settembre 2020. Nel dettaglio, le rate sospese dei piani di ammortamento già emessi, la cui scadenza risulti collocata nel periodo di sospensione, devono essere versate entro il 16 settembre 2020, in un’unica soluzione.



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube