Pd: Zingaretti, ‘colpito e ferito da parole Saviano, ma nemico non è qui’

13 Settembre 2020
Pd: Zingaretti, ‘colpito e ferito da parole Saviano, ma nemico non è qui’

Roma, 13 set. (Adnkronos) – Da Roberto Saviano sono arrivate “accuse dure, severe per linguaggio e tono. Io a Roberto vorrei dire ho letto sue parole, e umanamente ne sono rimasto colpito e ferito, ma sono anche cosciente che un leader politico deve sempre rispettare la critica, anche la più aspra e offensiva. Però una cosa la voglio dire: noi, io per primo, possiamo sbagliare, altri hanno sbagliato prima di noi, altri dopo di noi potranno compiere errori. Ma se una comunità lotta e combatte come stiamo facendo noi, per non lasciare i territori alla destra peggiore, è anche perché sulla sua sostanza, sulla nostra storia noi non abbiamo mai ceduto. Se combattiamo casa per casa è perché siamo un presidio di democrazia”. Così Nicola Zingaretti, dal palco della Festa dell’Unità, torna sulla polemica con l’autore di Gomorra.



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube