I magistrati onorari entrano in sciopero

15 Settembre 2020
I magistrati onorari entrano in sciopero

Proclamata dalla Cmo l’astensione dalle udienze e dalle altre attività per 5 giorni a partire dal 12 ottobre, nel rispetto del Codice di autoregolamentazione.

La Consulta della Magistratura Onoraria (Cmo), organo rappresentativo dei giudici di pace, dei vice procuratori onorari e dei magistrati onorari di tribunale, ha proclamato uno sciopero, che consisterà nell’astensione dalle udienze penali e civili e dalle attività d’istituto dal 12 al 16 ottobre 2020.

In un apposito comunicato, la Cmo spiega le ragioni della clamorosa iniziativa, mettendo in evidenza il fatto che il Governo persiste nel non voler riconoscere l’applicazione dei principi europei alla categoria dei magistrati onorari, continua a negare loro il diritto alla previdenza ed all’assistenza e ad un trattamento economico proporzionato alla qualità e quantità del lavoro prestato.

Tutto questo si traduce in un disconoscimento dei diritti del magistrato onorario ed in un disinteresse «pressoché assoluto» dell’Esecutivo. Anzi, pur essendo trascorso più di un mese dall’invio di un’apposita diffida alla presidenza del Consiglio ed al ministro della Giustizia, «per il Governo non è cambiato nulla».

Nel documento, la Consulta ricorda anche l’imminenza della procedura di infrazione dell’Unione europea contro l’Italia e di una sentenza della Corte di Giustizia [1] già emessa contro il Governo italiano, che ha riconosciuto ai magistrati onorari lo status di lavoratore e sottolinea che ciò dovrebbe imporre «il riconoscimento delle tutele giuslavoristiche, anche economiche».

Da qui, la decisione «di dare corso all’estremo strumento di protesta dell’astensione collettiva dal lavoro» che comunque, precisa la nota, avverrà nel rispetto delle modalità indicate nei Codici di autoregolamentazione.


note

[1] C.G.U.E. sent. del 16 luglio 2020 in causa C – 658/18 UX.


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube