Diritto e Fisco | Articoli

Quale maggioranza serve per nuove scale se i condomini sono due?

26 Settembre 2020
Quale maggioranza serve per nuove scale se i condomini sono due?

In un condominio composto da due soli condomini, che maggioranza serve per costruire una nuova rampa di scale?

In un condominio “minimo” (cioè costituito da due soli partecipanti) le norme applicabili sono comunque quelle che il Codice civile detta in tema di condominio di edifici (in questo senso si sono espresse le Sezioni Unite della Corte di Cassazione, con sentenza n. 2.046 del 31 gennaio 2006).

Fatta questa premessa, per quanto riguarda la costruzione di nuove scale essa costituisce una innovazione disciplinata dall’articolo 1120 del Codice civile.

Questa norma prevede una maggioranza specifica per deliberare le innovazioni e cioè la maggioranza degli intervenuti che rappresenti almeno la metà del valore dell’edificio (almeno 500 millesimi).

Nel caso di un condominio di due soli partecipanti questo vuol dire che per deliberare in modo valido ed efficace una innovazione (come la costruzione di una nuova rampa di scale) è necessario il consenso di entrambi i partecipanti.

Per quanto concerne la proprietà della nuova opera da realizzare (cioè la rampa delle scale), la legge stabilisce che, se non è stato stabilito diversamente, la proprietà di qualunque costruzione od opera esistente sopra o sotto il suolo appartiene al proprietario del suolo stesso (articolo 934 del Codice civile).

Questo vuol dire che se le parti non hanno stabilito nulla in contrario, la proprietà della nuova opera realizzata spetterà ai proprietari del suolo (cioè ai partecipanti al condominio considerato che il suolo su cui sorge l’edificio in condominio è di proprietà dei condomini in proporzione alle loro quote).

Articolo tratto da consulenza resa dall’avv. Angelo Forte



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube