Diritto e Fisco | Articoli

Come aprire un secondo ingresso sul pianerottolo condominiale?

25 Settembre 2020 | Autore:
Come aprire un secondo ingresso sul pianerottolo condominiale?

Per aprire un ingresso nel vano scale occorre il consenso dell’assemblea condominiale? Per creare una nuova porta sul pianerottolo serve il permesso di costruire?

Per vivere in condominio occorre rispettare alcune regole che consentono a tutti di poter godere delle aree comuni, come ad esempio il cortile, l’androne e le scale. Quando queste norme non sono contenute nel regolamento, allora si dovrà far riferimento ai principi generali stabiliti dalla legge. Mettiamo il caso che uno dei condomini voglia aprire un nuovo ingresso che dia sul vano scale, ad esempio perché intende frazionare il proprio appartamento e creare un’altra entrata. Si potrebbe procedere in questo senso? Come aprire un secondo ingresso sul pianerottolo condominiale?

Si tratta di un’ipotesi molto frequente, che si sostanzia praticamente nella necessità di forare la parete della propria abitazione per creare un nuovo uscio che dia direttamente sul vano scale, cioè su un’area che è comune a tutti i condòmini. Un’operazione del genere è ammissibile? Per aprire una nuova porta sul pianerottolo occorre il consenso dell’assemblea oppure si può procedere liberamente, anche contro il volere degli altri proprietari? Dal punto di vista amministrativo, occorre il permesso di costruire? Se l’argomento ti interessa, magari perché anche tu sei in procinto di compiere un intervento edilizio del genere, prosegui nella lettura: vedremo insieme come aprire un secondo ingresso che dia sull’ammezzato condominiale.

Pianerottolo: è proprietà comune?

Prima di spiegare come aprire un secondo ingresso sul pianerottolo condominiale, bisogna specificare quale sia la natura del vano scale, cioè del ripiano che in una scala si interpone alle rampe di scalini.

Secondo la legge [1], le scale sono di proprietà comune. Ciò significa che le scale fanno parte dei beni condominiali di cui ciascuno può godere.

Secondo la giurisprudenza [2], anche i pianerottoli, essendo una sorta di prolungamento e di elemento necessario delle scale, rientrano tra le cose di proprietà comune.

Nuovo ingresso sul pianerottolo: uso della cosa comune

Poiché il pianerottolo è di proprietà comune, vale la regola secondo cui ciascun partecipante può servirsene, purché non ne alteri la destinazione e non impedisca agli altri partecipanti di farne parimenti uso.

Sempre secondo la legge, per utilizzare la cosa comune nel modo che si ritiene maggiormente favorevole, il singolo proprietario può apportare a proprie spese le modificazioni necessarie per il miglior godimento della cosa.

Dunque, ciascun condomino può modificare i beni comuni, se i cambiamenti servono a garantire un uso più intenso delle cose e, al contempo, non si crei pregiudizio agli altri condòmini.

È dunque in tale ottica che bisogna spiegare come aprire un secondo ingresso sul pianerottolo condominiale.

Nuova porta sul pianerottolo: serve il consenso assembleare?

Per aprire un secondo ingresso sul pianerottolo condominiale serve il consenso dell’assemblea? Secondo la giurisprudenza [3], per aprire una nuova porta sul pianerottolo non occorre l’approvazione dell’assemblea perché l’opera costituisce soltanto un uso più intenso della cosa comune.

L’apertura del varco da parte del singolo condomino non impedisce agli altri di fare parimenti uso del muro comune. Peraltro, si può aprire la porta anche soltanto per fruire in modo più comodo del proprio appartamento.

Nuova porta sulle scale: serve il permesso di costruire?

Secondo i giudici, non solo per aprire un secondo ingresso sul pianerottolo condominiale non serve il consenso dell’assemblea, ma nemmeno occorre il permesso di costruire da parte del Comune. Il permesso di costruire è superfluo perché il nuovo ingresso sul vano scale non è una trasformazione urbanistica.

Per realizzare una nuova porta che dà sul pianerottolo basta la Cila, cioè la comunicazione di inizio lavori asseverata.

Il permesso di costruire non serve in quanto la porta che dà sulle scale non incide sulla volumetria o sui prospetti dell’edificio, né pone problemi di stabilità dell’edificio.

Peraltro, i giudici spiegano come l’apertura del nuovo ingresso sul pianerottolo rientra fra le opere assentite con la concessione in sanatoria, oltre che con la Cila presentata a completamento dei lavori realizzati.

Aprire un secondo ingresso sul pianerottolo: come fare?

In sintesi, per aprire una nuova porta sul pianerottolo basta la comunicazione di inizio lavori asseverata e non serve l’approvazione degli altri condomini.

Da una parte, il permesso di costruire risulta superfluo perché l’apertura di un varco sul vano scale non costituisce una trasformazione urbanistica; dall’altra l’autorizzazione dell’assemblea va esclusa perché l’opera costituisce soltanto un uso più intenso della cosa comune.


Superflui il permesso di costruire, perché il nuovo ingresso sul vano scale non è trasformazione urbanistica, e l’approvazione dell’assemblea, in quanto si tratta di uso più intenso della cosa comune.

note

[1] Art. 1117 cod. civ.

[2] Cass., sent. n. 4372/2015.

[3] Tar Campania, sent. n. 3667/2020.

Autore immagine: Pixabay.com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube