Così ci spia il Fisco grazie ad un algoritmo

24 Settembre 2020 | Autore:
Così ci spia il Fisco grazie ad un algoritmo

L’Agenzia delle Entrate adotta l’intelligenza artificiale per incrociare i dati sui contribuenti e individuare dei potenziali evasori.

Il Fisco punta a scovare gli evasori ancor prima che questi diventino tali. Grazie ad un algoritmo, l’Agenzia delle Entrate sarà in grado di capire chi si trova nella condizione di soccombere più facilmente alla tentazione di nascondere dei soldi allo Stato per non pagare le tasse. Ne ha parlato recentemente il direttore dell’Agenzia, Ernesto Maria Ruffini, davanti alle commissioni riunite di Camera e Senato per fare il punto sulla fase sperimentale di questo nuovo sistema di lotta preventiva all’evasione fiscale.

Come riporta questa mattina il quotidiano Italia Oggi, gli occhi sono puntati soprattutto sulle partite Iva e le relazioni tra i soggetti. Quindi, ad esempio, se un professionista fa parte di più di una società a vario titolo ed è titolare o gestisce i rispettivi conti correnti, l’algoritmo mette insieme tutte le informazioni incrociate per verificare che non ci siano delle operazioni sospette.

Nel cervellone dell’intelligenza artificiale sfruttata dall’Agenzia ci finiscono anche i dati sugli accertamenti positivi e negativi effettuati in passato, sulle dichiarazioni dei redditi, sulle fatture elettroniche, oltre all’archivio sempre aggiornato dei rapporti. L’algoritmo è in grado di proporre l’elenco dei potenziali evasori, con tanto di punteggio assegnato sul livello di rischio. In questo modo, il Fisco riesce a calcolare la probabilità che un contribuente possa diventare un evasore, in modo da potenziare i controlli nei suoi confronti.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube